Device sicuri? Google modifica da remoto le impostazioni dei telefoni Android

Sorgente: Mia mamma usa Linux! | Autore: Matteo Cappadonna

Google sicuramente ha aiutato a definire internet così come lo conosciamo, arrivando in alcuni casi a diventare sinonimo di internet stesso (quante volte qualche nostro parente ci ha chiamato perchè “non andava più Google”?). Seppur con i suoi prodotti si pone come a paladino della libertà degli utenti e dell’open source, e nonostante l’incredibile lavoro che abbia innegabilmente fatto per quest’ultimo, spesso inciampa e mostra quello che è uno dei suoi lati, uno di cui “tutti” siamo a conoscenza ma che viene mostrato di meno: quello del controllo. E’ il caso di parecchi utenti di Android Pie, l’ultima versione di quello che è tra i più diffusi sistemi operativi mobile, che la settimana scorsa si sono visti attivare sul telefono la funzione di Battery Saver. Seppur la funzione di per se non è male (permette di risparmiare batteria disattivando alcune funzionalità come le notifiche o i servizi di localizzazione quando il telefono non è in uso), la cosa ha lasciato perplessi molti utenti: bug del nuovo sistema? O cosa? La risposta è arrivata su Reddit da parte di Google stessa: This was an internal experiment to test battery saving features that was mistakenly rolled out to more users than intended. [...]

Leggi il resto dell'articolo su: https://www.miamammausalinux.org