Sostituire un host danneggiato nel cluster vSAN

Sorgente: Nolabnoparty | Autore: Paolo Valsecchi

Sostituire un host danneggiato nel cluster vSAN

Quando un host ESXi membro del cluster vSAN si danneggia per qualsiasi motivo, è opportuno sostituirlo il prima possibile per evitare perdita di dati. Può capitare che un host si danneggi o che l'installazione dell'ESXi si corrompa con il risultato di interrompere i servizi forniti. Se il cluster vSAN ha un buon design, i dati salvati nello storage vSAN sono ancora accessibili anche se un host si danneggia, ma l'integrità dei dati e la disponibilità non può essere garantita se anche un secondo host accusa dei problemi. L'hardware danneggiato deve essere sostituito e l'ESXi reinstallato celermente lasciando possibilmente i dischi utilizzati read more

Leggi il resto dell'articolo su: https://nolabnoparty.com

Microsoft pubblica i sorgenti di MS-DOS su GitHub

Sorgente: Mia mamma usa Linux! | Autore: Raoul Scarazzini

Quattro anni fa Microsoft aveva reso pubblico il codice sorgente dei suoi sistemi operativi MS-DOS 1.25 e 2.0 nel museo della storia del computer ed oggi, in quella che possiamo definire la naturale conseguenza dopo l’acquisizione di GitHub da parte dell’azienda di Seattle, tutti i sorgenti sono stati resi pubblici nella piattaforma di collaborazione per progetti open-source più diffusa al mondo. Pronti? Con questo comando: git clone https://github.com/microsoft/ms-dos avrete la possibilità localmente di consultare il codice per la maggioranza di tipo assembly, quindi file con estensione .ASM. Altro aspetto interessante è il fatto che il codice è unicamente presente come riferimento storico, Microsoft infatti specifica: The source will be kept static, so please don’t send Pull Requests suggesting any modifications to the source files! 😉 I sorgenti verranno mantenuti statici, perciò non inviate richieste di Pull suggerendo modifiche ai file sorgenti!😉 Ciò non toglie come sbirciare e perché no, provare a compilare il codice sia assolutamente possibile. Stiamo parlando davvero di archeologia informatica, pensate the il codice MS-DOS 1.25 risale al 1983, 35 anni fa, ed è composto da… 7 file, comprendenti anche COMMAND.ASM, la shell per la linea di comando. Il codice è reso disponibile secondo la licenza MIT che [...]

Leggi il resto dell'articolo su: https://www.miamammausalinux.org