Confronto tra le edizioni Standard e Datacenter di Windows Server 2019

Visto il successo dell’articolo Windows Server 2016 – Quali sono le differenze tra la Standard Edition e la Datacenter Edition, ho pensato di raccogliere in questo estratto le novità più salienti di Windows Server 2019 e descrivere le differenze tra le due versioni dei sistema operativo: La Standard e la Datacenter.

Tra le novità introdotte in questa versione vi descrivo solo quelle che ritengo più interessanti:

Esperienza desktop

La funzionalità Esperienza desktop (Desktop Experience) è nuovamente disponibile in Windows Server 2019. Non è stata infatti inserita in Windows Server, versione 1709, Windows Server, versione 1803 e Windows Server, versione 1809, le versioni del Canale Semestrale che sono state rilasciate nei mesi passati e che come probabilmente saprete, sono solo in versione Core, senza Desktop Experience.
Come per Windows Server 2016, durante l’installazione del sistema operativo è possibile scegliere tra le installazioni Server Core o Server con Esperienza desktop.


Informazioni dettagliate di sistema

Informazioni dettagliate di sistema (System Insights) è una nuova funzionalità disponibile in Windows Server 2019 che offre la possibilità di effettuare analisi predittive per Windows Server, grazie alla gestione effettuato con Windows Admin Center. Queste funzionalità predittive, ognuna abbinata a un modello di apprendimento automatico, analizzano localmente i dati di sistema di Windows Server, ad esempio i contatori delle prestazioni e gli eventi, fornendo dati approfonditi in merito al funzionamento dei server e contribuendo a ridurre i costi operativi associati alla gestione reattiva delle problematiche di Windows Server.


Windows Defender Advanced Threat Protection (ATP)

Sensori avanzati e azioni di risposta di ATP sono capaci di intercettare gli attacchi a livello di memoria e kernel e rispondono eliminando i file dannosi e terminando i processi dannosi.

Windows Defender ATP Exploit Guard è un nuovo gruppo di funzionalità di prevenzione delle intrusioni. I quattro componenti di Windows Defender Exploit Guard sono progettati per proteggere il dispositivo da un’ampia gamma di vettori di attacco utilizzati in attacchi di malware:

  • Riduzione della superficie di attacco
  • Protezione di rete
  • Accesso controllato alle cartelle
  • Protezione dagli exploit

Spazi di archiviazione diretta (Storage Spaces Direct)

Ecco un elenco delle novità in Spazi di archiviazione diretta:

  • Deduplicazione e compressione dei volumi ReFS
  • Supporto nativo per la memoria persistente
  • Resilienza annidata per l’infrastruttura iperconvergente a due nodi periferica
  • Cluster a due server con un’unità flash USB di controllo
  • Supporto di Windows Admin Center
  • Cronologia delle prestazioni
  • Scalabilità fino a 4 PB per ogni cluster
  • Parità accelerata con mirroring 2 volte più veloce

Per altre informazioni, si veda Novità in Spazi di archiviazione diretta.

Contenitori di Linux in Windows

Ora è possibile eseguire contenitori basati su Linux (Linux Containers) e Windows (Windows Containers) nello stesso host Windows Server, utilizzando lo stesso daemon docker. Questo consente di disporre di un ambiente molto flessibile, utile agli sviluppatori di applicazioni. Le novità introdotte sono

  • Realizzazione del supporto per Kubernetes
  • Identità integrata avanzata
  • Migliore compatibilità delle applicazioni
  • Dimensioni ridotte e prestazioni superiori
  • Esperienza di gestione con Windows Admin Center (preview)

Confronto tra le edizioni Standard e Datacenter di Windows Server 2019

Entriamo quindi nel merito del confronto vero e proprio tra le diverse edizioni di Windows Server 2019, come da titolo dell’articolo.

Nelle tabelle sottostanti ho racchiuso e confrontato i principali Limiti, i Ruoli Server disponibili e le diverse Funzionalità delle due versioni di Windows Server 2019.

Limiti

Windows Server 2019 Standard

Windows Server 2019 Datacenter

Numero massimo di utenti Basato su licenze CAL Basato su licenze CAL
Numero massimo di connessioni SMB 16777216 16777216
Numero massimo di connessioni RRAS Nessun limite Nessun limite
Numero massimo di connessioni IAS 2147483647 2147483647
Numero massimo di connessioni RDS 65535 65535
Numero massimo di socket a 64 bit 64 64
Numero massimo di core Nessun limite Nessun limite
RAM massima 24 TB 24 TB
Utilizzabile come guest di virtualizzazione Sì; due macchine virtuali, più un host Hyper-V per licenza Sì; macchine virtuali illimitate, più un host Hyper-V per licenza
Il server può essere aggiunto a un dominio
Protezione della rete perimetrale/firewall no no
DirectAccess
Codec DLNA e flussi multimediali web Sì, se installato come Server con Esperienza desktop Sì, se installato come Server con Esperienza desktop

Ruoli server

Ruoli Windows Server disponibili

Servizi ruolo

Windows Server 2019 Standard

Windows Server 2019 Datacenter

Servizi certificati Active Directory
Servizi di dominio di Active Directory
Active Directory Federation Services
AD Lightweight Directory Services
AD Rights Management Services
Attestazione dell’integrità dei dispositivi
Server DHCP
Server DNS
Server fax
Servizi file e archiviazione File Server
Servizi file e archiviazione BranchCache per file di rete
Servizi file e archiviazione Deduplicazione dati
Servizi file e archiviazione Spazi dei nomi DFS
Servizi file e archiviazione Replica DFS
Servizi file e archiviazione Gestione risorse file server
Servizi file e archiviazione Servizio agente File Server VSS
Servizi file e archiviazione Server di destinazione iSCSI
Servizi file e archiviazione Provider di archiviazione destinazioni iSCSI
Servizi file e archiviazione Server per NFS
Servizi file e archiviazione Cartelle di lavoro
Servizi file e archiviazione Servizi di archiviazione
Servizio Sorveglianza host
Hyper-V Sì; incluse macchine virtuali schermate
Servizi MultiPoint
Controller di rete No
Servizi di accesso e criteri di rete Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop
Servizi di stampa e digitalizzazione
Accesso remoto
Servizi Desktop remoto
Servizi di attivazione contratti multilicenza
Servizi Web (IIS)
Servizi di distribuzione Windows
Esperienza Windows Server Essentials
Windows Server Update Services

Funzionalità

Funzionalità Windows Server installabili con Server Manager (o PowerShell)

Windows Server 2019 Standard

Windows Server 2019 Datacenter

.NET Framework 3.5
.NET framework 4.6
Servizio trasferimento intelligente in background (BITS)
Crittografia unità BitLocker
Sblocco di rete via BitLocker Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop
BranchCache
Client per NFS
Contenitori Sì (contenitori Windows illimitati; fino a 2 contenitori Hyper-V) Sì (tutti tipi di contenitore illimitati)
Data Center Bridging
Direct Play Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop
Archiviazione avanzata
Clustering di failover
Gestione Criteri di gruppo
Supporto Sorveglianza host Hyper-V No
QoS (Quality of Service) I/O
HWC (Hostable Web Core) di IIS
Client di stampa Internet Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop
Server di Gestione indirizzi IP
Servizio server iSNS
Monitoraggio porta LPR Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop
Estensione IIS OData gestione
Media Foundation
Accodamento messaggi
Multipath I/O
MultiPoint Connector
Bilanciamento carico di rete
Protocollo PNRP (Peer Name Resolution Protocol)
Servizio audio/video Windows di qualità
Connection Manager Administration Kit RAS Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop
Assistenza remota Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop
Compressione differenziale remota
Strumenti di amministrazione remota del server
Proxy RPC su HTTP
Raccolta eventi di configurazione e avvio
Servizi TCP/IP semplificati Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop
Supporto condivisione di file SMB 1.0/CIFS Installato Installato
Limite larghezza di banda SMB
Server SMTP
Servizio SNMP
Bilanciamento del carico software
Replica archiviazione No
Client Telnet
Client TFTP Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop
Strumenti di schermatura VM per la gestione dell’infrastruttura
Redirector WebDAV
Windows Biometric Framework Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop
Funzionalità di Windows Defender Installato Installato
Windows Identity Foundation 3.5 Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop
Database interno di Windows
Windows PowerShell Installato Installato
Servizio Attivazione dei processi Windows
Servizio Windows Search Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop
Windows Server Backup
Strumenti di migrazione per Windows Server
Gestione archiviazione basata su standard Windows
Windows TIFF IFilter Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop
Estensione IIS di Gestione remota Windows
Server WINS
Servizio LAN Wireless
Supporto di WoW64 Installato Installato
XPS Viewer Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop Sì, quando installato come Server con Esperienza desktop
Funzionalità disponibili in generale

Windows Server 2019 Standard

Windows Server 2019 Datacenter

Best Practices Analyzer
Replica di archiviazione vincolata Sì, (1 Partnership e 1 gruppo di risorse con contratti multilicenza unica 2TB) Sì, illimitato
Direct Access
Memoria dinamica (in virtualizzazione)
Aggiunta/Sostituzione RAM a caldo
Microsoft Management Console
Interfaccia server minima
Bilanciamento carico di rete
Windows PowerShell
Opzione di installazione dei componenti di base del server
Opzione di installazione Nano Server
Server Manager
SMB diretto e SMB su RDMA
Rete definita tramite software No
Servizio Gestione archiviazione
Spazi di archiviazione
Spazi di archiviazione diretta No
Servizi di attivazione contratti multilicenza
Integrazione VSS (Servizio Copia Shadow del volume)
Windows Server Update Services
Gestione risorse di sistema Windows
Registrazione licenze del server
Attivazione ereditata Come guest se ospitato in Datacenter Può essere host o guest
Cartelle di lavoro

Canali di manutenzione di Windows Server 2019: LTSC e SAC

Non poteva mancare anche una descrizione dei due principali canali di supporto di Windows Server 2019 offerte da Microsoft. Qui di seguito trovate le differenze:

Long-Term Servicing Channel (LTSC)

Questo modello di rilascio, in precedenza denominato “Long-Term Servicing Branch“, è già noto agli utenti (è disponibile anche per Windows Server 2016 e Windows 10) e offre il rilascio di una nuova versione principale di Windows Server ogni 2 o 3 anni. Gli utenti hanno diritto a cinque anni di supporto mainstream e cinque anni di supporto esteso (5anni +5anni ). Questo canale è appropriato per i sistemi che richiedono tempi di manutenzione più lunghi e una maggiore stabilità funzionale.
Il Long-Term Servicing Channel continuerà a ricevere sia aggiornamenti di sicurezza sia aggiornamenti non relativi alla sicurezza, ma non riceverà le nuove funzioni e funzionalità, a differenza del Canale Semestrale.

Canale semestrale (Semi-Annual Channel)

Il Canale semestrale è ideale per i clienti che desiderano attuare le innovazioni rapidamente, con l’opportunità di sfruttare le nuove funzionalità del sistema operativo, sia nelle applicazioni, in particolare quelle basate su Containers e Microservices, sia nei Software-defined Hybrid Datacenter. Per i prodotti Windows Server in Canale semestrale saranno disponibili nuovi rilasci due volte l’anno, in primavera e in autunno. Ogni versione rilasciata in questo canale verrà supportata per 18 mesi a partire dal rilascio della versione.

La maggior parte delle funzionalità rilasciate nel Canale semestrale verrà introdotta nel successivo rilascio del Long-Term Servicing Channel di Windows Server.

Canale semestrale sarà disponibile per i clienti con contratti multilicenza con Software Assurance, nonché tramite Azure Marketplace o altri provider di servizi cloud/di hosting.

Nella tabella seguente sono riepilogate le differenze principali tra i canali:

Long-Term Servicing Channel (Windows Server 2019) Canale semestrale (Windows Server)
Scenari consigliati Generici file server, Microsoft e carichi di lavoro non Microsoft, App tradizionale, ruoli dell’infrastruttura, definiti software Datacenter e infrastruttura hyper convergenza Applicazioni nei contenitori, contenitore host e scenari di applicazioni beneficiano innovazione più rapida
Nuove versioni Ogni 2-3 anni Ogni 6 mesi
Supporto 5 anni di supporto “Mainstream”, più 5 anni di supporto “Extended” 18 mesi
Edizioni Tutte le edizioni di Windows Server disponibili Edizione standard e Datacenter
Chi può utilizzare Tutti i clienti attraverso tutti i canali Software Assurance e cloud i clienti
Opzioni di installazione Server Core e Server con esperienza Desktop Server Core di host contenitore e immagine e Server aspetti contenitore immagine

Conclusioni

Tantissime le novità introdotte in Windows Server 2019 e tante anche le novità per il supporto. Spero in questo articolo di aver raccolto la maggior parte delle informazioni che possano aiutarvi a scegliere e successivamente a gestire la nuova versione del sistema operativo Server di casa Microsoft.