Archivi categoria: Backup

Calcolare il parametro RTO e ridurre il downtime con Nakivo

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Calcolare il parametro RTO e ridurre il downtime con Nakivo

how-calculate-rto-01

Il Recovery Time Objective (RTO) è un punto chiave per il design e la configurazione della strategia di backup ed è fondamentale conoscere come calcolare il parametro RTO per garantire il downtime più basso per le proprie applicazioni e servizi.

Aziende che richiedono un RTO pari a zero con una minima spesa non è una situazione insolita, ma per ottenere questi risultati servono grossi investimenti ed un ambiente completamente ridondato. Non tutte le attività possono affrontare certe spese e per avere un buon design è richiesto un bilanciamento tra fattibilità ed affidabilità della protezione dati.

how-calculate-rto-02

 

Termini utilizzati nel design del backup

E’ importante tenere ben presente i termini ed i concetti utilizzati nel design delle strategie di backup. Quando si parla di backup, si parla di RPO, RTO, Replica, Disaster Recovery e così via.

Recovery Time Objective (RTO)
Si riferisce alla massima quantità di tempo che può essere utilizzata per effetuare il ripristino dei sistemi dopo un crash o quanto è possibile rimanere senza certi servizi o applicazioni prima di perdere più soldi di quanti se ne possono permettere. L’RTO dipende dalle necessità del business ed il piano di disaster recovey deve considerare questo fattore.

Recovery Point Objective (RPO)
RTO è spesso utilizzato insieme al termine RPO (Recovery Point Objective), che è l’accettabile quantità di dati che un’azienda può permettersi di perdere tra l’ultimo backup della VM e il tempo trascorso dal crash della VM (es. 4 ore), e l’MTD (Maximum Tolerable Downtime).

Work Recovery Time (WRT)
E’ il tempo che l’azienda può spendere per verificare la consistenzay dei dati dopo il ripristino.

Il design del backup può essere schematizzato come segue:

how-calculate-rto-03

 

Come calcolare il parametro RTO

I requisiti dell’RTO sono strettamente legati al business. Alcune aziende che operano 24/7 possono avere un RTO inferiore all’ora o prossimo allo zero, altre possono permettersi ore o giorni di fermo. Se applicazioni critiche devono essere operative entro 15 minuti, l’RTO deve soddisifare questo requisito.

how-calculate-rto-04

La prima cosa da definire durante il design della strategia di backup è l’MTD a livello di applicazione, cioè il tempo totale che si può impiegare per il ripristino e la verifica.

Per definire il livello di priorità delle applicazioni per il business, è necessario effettuare la Business Impact Analysis (BIA), u processo sistematico per determinare e valutare gli effetti potenziali di un’interruzione delle operazioni critiche del business dovuta ad un disastro.

 

Business Impact Analysis (BIA)

Durante l’effettuazione della BIA, devono essere considerati i seguenti punti:

  • Identificare le funzioni del business dei vari reparti e la loro priorità.
  • Identificare possibili perdite verificatesi in ciascuna funzione del business (individualmente) quando interrotte.
  • Stabilire come le applicazioni impattano sulle funzioni del business.
  • Durante il processo di ripristino, assicurarsi di avere un piano B pianificato per mitigare il danno, cioè per incrementare l’MTD.
  • Impostare l’MTD per le applicazioni del business basandosi sulle potenziali perdite.

how-calculate-rto-05

 

Per valutare se l’RTO pianificato può essere ottenuto, devono essere considerati tre punti principali:

  • Il requisito dell’RTO è realistico?
  • Si ha un appropriata gestione del backup?
  • La velocità di ripristino è troppo bassa?

 

Come migliorare l’RTO con Nakivo Backup & Replication

NAKIVO Backup & Replication offre una soluzione di backup molto conveniente per la protezione degli ambienti VMware, Hyper-V, e AWS EC2.

Per migliorare e velocizzare il processo di ripristino della VM, Nakivo include le seguenti funzioni RTO-friendly:

  • Tramite la funzione VM Flash Boot è possibile ripristinare immediatamente una VM interamente direttamente da un backup deduplicato e compresso salvato nel repository.
  • Utilizzando la funzione VM replication, è possibile creare e mantenere e delle copie esatte delle VM (replica) che si possono avviare in caso di problemi.
  • Le opzioni di Network Acceleration e trasferimento dati LAN-free accelera il ripristino anche di grossi database.
  • La creazione di appliance di backup installando Nakivo direttamente nei network attached storage (NAS supportati QNAP, Synology, ASUSTOR, Western Digital) rendono i job di backup e ripristino della VM più veloci ed affidabili.

Utilizzando le funzioni incluse in Nakivo, i tempi di recupero possono essere migliorati notevolmente. Informazioni aggiuntive possono essere trovate nel sito web Nakivo.

signature

Copyright Nolabnoparty. All Rights Reserved.

Altaro VM Backup 7.6

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Altaro VM Backup 7.6

altaro-vm-backup-7-6-released-01

Qualche settimana fa Altaro ha rilasciato la nuova versione della soluzione software di backup Altaro VM Backup 7.6 per gli ambienti Hyper-V e VMware introducendo nuove funzioni come CDP, GFS e CBT v2 migliorando le prestazioni del backup.

La nuova versione porta inoltre alcuni miglioramenti e risoluzione di bug per rendere i backup più veloci, con prezzi competitivi e alte prestazioni.

 

Novità

Le principali funzioni introdotte nella nuova versione sono CDP, GFS e CBT v2.

 

Continuous Data Protection (CDP)

Altaro VM Backup 7.6 rende disponibile agli utenti la possibilità di impostare il Recovery Point Objective (RPO) fino a 5 minuti. Con il CDP abilitato, ogni cinque minuti le VM critiche vengono processate dal backup garantendo la perdita di solo pochi minuti nel caso di uno scenario di perdita dati.

Con il CDP abilitato, l’RPO è notevolmente ridotto ed ottimizzato fino a 5 minuti invece di ore di dati persi rispetto ad eseguire i backup giornalieri.

Per abilitare CDP, dalla Dashboard posizionarsi in Setup > CDP Settings ed abilitare l’opzione Enable CDP per la VM in cui è richiesto il CDP.

altaro-vm-backup-7-6-released-02

Attualmente la funzione CDP è disponibile solo per la piattaforma Hyper-V e sarà resa dispnbile anche per l’ambiente VMware nella prossima versione.

 

Archiviazione Grandfather-Father-Son (GFS)

La nuova versione introduce l’archiviazione GFS, permettendo la separazione dei cicli di backup per salvare una nuova versione di backup ogni settimana, mese ed anno. Gli utenti possono ora scegliere di archiviare le versioni dei backup in aggiunta ai backup giornalieri invece di cancellarli (solo backup locali).

La normale Retention Policy:

  • Alta frequenza di backup CDP per 4 ore
  • Un massimo di un backup all’ora fino a quando la Retention Policy termina

Con l’archiviazione GFS abilitata, Altaro VM Backup è in grado di mantenere i seguenti backup:

  • 1 backup per settimana per 12 settimane
  • 1 backup per mese per 12 mesi
  • 1 backup per anno per 2 anni

L’archiviazione GFS è abilitata nella sezione Setup > Retention Policy. Cliccare sul bottone Add New.

altaro-vm-backup-7-6-released-03

Selezionare GFS dal menu a tendina.

altaro-vm-backup-7-6-released-04

 

CBT v2 per Windows Server 2012/2012 R2

Il Changed Block Tracking (CBT) permette di velocizzare i backup incrementali in quanto solo i blocchi che sono cambiati sono soggetti a backup piuttosto che effettuare il backup di ogni blocco e di ogni VM nell’infrastruttura.

La versione 7.6 risolve una problematica presente in Altaro VM Backup 7 CBT per Windows Server 2012 e 2012 R2 dove il CBT è disabilitato ed è richiesto uno scan full per rilevare le modifiche nei seguenti scenari:

  • Altaro VM Backup o uno degli agenti host Hyper-V è aggiornato
  • I servizi Altaro VM Backup o uno degli agenti host Hyper-V viene riavviato
  • Un host Hyper-V viene riavviato
  • Una virtual machine in un failover cluster viene migrata tra i nodi

Con la nuova release 7.6 uno scan full non è più necessario.

 

Operazioni simultanee di Retention, Restore, Backup e Offsite Copy sulla stessaVM

Precedentemente solo un’operazione poteva essere eseguita su una VM nello stesso momento. Con VM Backup 7.6 gli utenti possono effettuare il restore ed eseguire una copia Offsite senza ritardare le schedulazioni o i backup CDP se schedulati o soggetti a CDP.

 

Aggiornamento a VM Backup 7.6

Prima di procedere con l’installazione della versione 7.6, le precedenti versioni di VM Backup devono essere rimosse. Tutte le impostazioni sono mantenute e rese disponibili durante l’installazione della nuova versione.

 

Rimuovere la vecchia versione

Accedere al Server Altaro ed aprire il Command Prompt. Posizionarsi nella directory Altaro ed eseguire il comando:

C:\Program Files\Altaro\Altaro Backup> REMOVEALTARO.cmd

altaro-vm-backup-7-6-released-05

Quando il wizard viene visualizzato, cliccare su Next per procedere.

altaro-vm-backup-7-6-released-06

Cliccare Remove per rimuovere la precedente versione di Altaro VM Backup.

altaro-vm-backup-7-6-released-07

Cliccare Remove per avviare la procedura di rimozione.

altaro-vm-backup-7-6-released-08

L’applicazione viene rimossa dal sistema. Da ricordare che in questa fase al configurazione viene preservata.

altaro-vm-backup-7-6-released-09

Cliccare su Finish per uscire dal wizard.

altaro-vm-backup-7-6-released-10

 

Installare la nuova versione

Scaricare VM Backup 7.6 dal sito web Altaro ed eseguire l’installer. Cliccare Next per avviare l’installazione.

altaro-vm-backup-7-6-released-11

Accettare l’EULA e cliccare su Next.

altaro-vm-backup-7-6-released-12

Lasciare la locazione di default e cliccare su Next.

altaro-vm-backup-7-6-released-13

Cliccare Install per avviare l’installazione.

altaro-vm-backup-7-6-released-14

L’applicazione viene installata.

altaro-vm-backup-7-6-released-15

Al termine della procedura, cliccare Finish per uscire dal wizard.

altaro-vm-backup-7-6-released-16

La Dashboard di Altaro VM Backup.

altaro-vm-backup-7-6-released-17

Altaro sta costantemente sviluppando ed aggiungendo nuove funzioni a VM Backup rendendo il prodotto più semplice da utilizzare fornendo una valida soluzione di backup per la protezione dei dati e come DR.

Altaro VM Backup 7.6 è disponibile come 30-day trial per testare e provare il prodotto. Dopo 30 giorni rimane attivo il backup fino a 2 VM gratuitamente e per sempre.

signature

Copyright Nolabnoparty. All Rights Reserved.

Nakivo Backup & Replication 7.4 beta con Failover automatico delle VM

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Nakivo Backup & Replication 7.4 beta con Failover automatico delle VM

nakivo-backup-replication-7-4-vm-failover-01

Nakivo ha rilasciato la nuova versione beta Backup & Replication 7.4 introducendo alcune importanti novità, come il Failover automatico delle VM, l’Instant VM Recovery per Hyper-V e l’Instant File Recovery, rendendo questo prodotto un’ottima soluzione di backup per gli ambienti Hyper-V e VMware.

Nakivo offre una soluzione conveniente per la protezione del proprio ambiente fornendo le funzioni di backup, replica, backup verso il cloud, deduplica globale, ripristino di VM e oggetti istantaneo, backup copy e verifica dell’integrità del backup tramite screenshot.

 

Novità

La nuova versione 7.4 introduce alcune nuove funzionalità che rendono la gestione del backup più semplice e completa.

 

Instant File Recovery verso la sorgente

Per ripristinare file accidentalmente cancellati, modificati o corrotti, la versione 7.4 è in grado quasi istantaneamente di ripristinare i file nella loro locazione originale direttamente dai backup delle VM compressi e deduplicati, senza dover prima effettuare il restore completo della VM. I file possono essere inoltre ripristinati in locazioni differenti, scaricati o spediti via email.

nakivo-backup-replication-7-4-vm-failover-02

 

Failover automatico della VM

Nel caso di un disastro, il processo di disaster recovery della VM può essere automatizzato e semplificato tramite il job di VM failover. I job di VM failover includono il network mapping e le regole di re-IP, che assicurano la normale funzionalità delle VM ripristinate nel sito DR.

nakivo-backup-replication-7-4-vm-failover-03

Ablitando il network mapping, le reti virtuali della VM sorgente vengono mappate nelle reti virtuali di destinazione.

nakivo-backup-replication-7-4-vm-failover-04

Abilitando la funzione di Re-IP, gli indirizzi IP della VM sorgente vengono mappati negli indirizzi IP della VM destinataria durante il ripristino.

nakivo-backup-replication-7-4-vm-failover-05

 

Backup dell’Istanza AWS EC2 migliorata

Tramite un backup basato sull’immagine per le istanze AWS EC2, la versione 7.4 è in grado ora di salvare fino a 1.000 punti di ripristino per le istanze EC2 protette. Le istanze dei backup AWS EC2 possono essere lasciate nel cloud o inviate nelle locazioni on-premises.

 

Self-Backup automatico

E’ ora possibile effetuare il backup di tutta la configurazione del prodotto, includendo job, inventory e tutte le altre impostazioni in modo automatico nei repository di backup tramite la funzione di Self-Backup. Se qualcosa va storto con la VM Nakivo Backup & Replication, è possibile ripristinare velocemente la funzionalità del prodotto semplicemente installando l’applicazione e importando la configurazione direttamente dal backup.

nakivo-backup-replication-7-4-vm-failover-06

 

Bandwidth Throttling

La nuova funzione di Bandwidth Throttling è in grado di limitare la velocità di trasferimento dati se la rete è sovraccarica nel momento in cui viene effettuato il backup o la replica delle VM. Per default, Nakivo trasferisce i dati alla massima velocità disponibile.

nakivo-backup-replication-7-4-vm-failover-07

 

Ricerca Globale

La nuova release introduce la funzione di Global Search che permette di cercare una specifica VM, backup, replica, job, o qualsiasi altro oggetto in una grossa infrastruttura in pochi secondi. I risultati della ricerca sono visualizzati istantaneamente ed è possibile effettuare le azioni sugli oggetti direttamente dall’interfaccia.

nakivo-backup-replication-7-4-vm-failover-08

 

Instant VM Recovery per Hyper-V

La funzione Flash VM Boot ora supporta anche Hyper-V permettendo il boot istantaneo delle VM dai backup compressi e deduplicati senza la necessità di dover ripristinare prima l’intera VM o effettuare qualche setup particolare.

nakivo-backup-replication-7-4-vm-failover-09

 

Screenshot Verification per Hyper-V

La funzione Screenshot Verification ora supporta anche le VM Hyper-V per garantire che backup o repliche possono effettuare un corretto ripristino. I backups e le repliche delle VM Hyper-V sono automaticamente verificate e un report viene inviato con gli screenshot delle VM testate per il corretto ripristino.

nakivo-backup-replication-7-4-vm-failover-10

 

Log Truncation per Microsoft SQL Server 2017

L’opzione Log Truncation introdotta nella versione 7.2 ora supporta anche Microsoft SQL Server 2017 permettendo di  effettuare automaticamente il truncate dei file di log dopo un corretto backup o replica della VM liberando spazio nello storage. Se i file di log non vengono tenuti sotto controllo, possono crescere nel tempo fino a consumare tutto lo spazio disco disponibile causando il crash del server.

 

Instant Object Recovery per Microsoft SQL Server 2017

La funzione Object Recovery for Microsoft SQL Server permette istantaneamente il recupero degli oggetti Microsoft SQL (database e tabelle) nella loro locazione originale o locazioni custom. Questa funzione è molto utile specialemente se un database SQL diventa corrotto o se modifiche non richieste devono essere ripristinate.

nakivo-backup-replication-7-4-vm-failover-11

 

Integrata la Chat con il Supporto Tecnico

Se è richiesta l’assistenza da Nakivo, la nuova versione fornisce una chat integrata per contattare immediatamente il supporto tecnico senza lasciare l’applicazione. Cliccare sul widget Online – Chat with us nella parte inferiore a destra dello schermo per accedere alla chat.

nakivo-backup-replication-7-4-vm-failover-12

Specificare il Department, digitare il Message e cliccare su Start Chatting.

nakivo-backup-replication-7-4-vm-failover-13

Nakivo sta fcando un ottimo lavoro in termini di sviluppo e le nuove funzioni sono davvero potenti. Nakivo Backup & Replication è certamente una valida solution di backup da considerare durante la selezione software.

Nakivo Backup & Replication 7.4 è disponibile per il download gratuito come 30-day trial.

signature

Copyright Nolabnoparty. All Rights Reserved.

Non perdere i prossimi webinar targati Veeam

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Il mese di marzo si sta per chiudere ma i webinar targati Veeam non si fermano mai! Ecco due appuntamenti che non potete perdere!

Veeam Availability Orchestrator: Primo contatto – 23 marzo ore 10.00

Durante questo webinar potrete scoprire di più sul NUOVO Veeam Availability Orchestrator, che consente di ridurre tempi e costi legati alla progettazione e all’esecuzione del Disaster Recovery!

Registrati

I vantaggi dell’alleanza Veeam e HPE per un Always-On Business – 26 marzo ore 10.00

Con l’introduzione in azienda di applicazioni sempre più “mission critical”, la protezione dei dati e la loro disponibilità sono diventati driver fondamentali nelle decisioni di business. Oltre a questo, anche la possibilità di prevedere i problemi riveste un ruolo chiave nell’ottica di razionalizzazione dei costi.

Registrati

Micro Focus VM Explorer 7.0 con supporto VDDK 6.5.2

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Micro Focus VM Explorer 7.0 con supporto VDDK 6.5.2

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-01

La nuova release di Micro Focus (ex HPE) VM Explorer 7.0 è disponibile per il download introducendo nuove migliorie e fix sviluppati per meglio effettuare i task di backup.

Il nuovo VM Explorer 7.0 presenta le seguenti novità principali:

  • Aggiornamento alle ultime tecnologie introducendo il supporto per l’ultimo VMware VDDK versione 6.5.2
  • Micro Focus branding

 

Aggiornamento a VM Explorer 7.0

Per effettuare l’aggiornamento alla nuova versione, scaricare VM Explorer 7.0 ed eseguire l’installer. La procedura di installazione richiede solo pochi click ed aggiorna anche installazioni di VM Explorer già presenti nel sistema.

Accettare l’EULA e cliccare su Install.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-02

Cliccare Next per continuare.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-03

Lasciare la locazione di default e cliccare su Next.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-04

Cliccare Install per avviare l’installazione.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-05

L’applicazione viene installata nel sistema.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-06

Abilitare l’opzione Launch Micro Focus VM Explorer now e cliccare su Finish.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-07

Cliccare sulla figura della Terra per accedere alla Web Interface.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-08

Digitare le credenziali per accedere a VM Explorer e cliccare su Login.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-09

Quando si accede alla Web Interface dopo l’aggiornamento, VDDK deve essere aggiornato alla versione 6.5.2. Cliccare Install/initialize VD service.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-10

Cliccare sul link per scaricare il VDDK 6.5.2 dal sito web VMware.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-11

Nel sito web VMware, selezionare il package corretto e cliccare su Download Now. Salvare il file nel server VM Explorer.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-12

Dall’applicazione, cliccare su Browse e selezionare il file VDDK appena scaricato.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-13

Cliccare Initialize VD Service per installare la nuova release di VDDK.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-14

Il VDDK viene inizializzato.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-15

Quando il VDDK è stato inizializzato correttamente, la funzione Use VD Service può essere abilitata nei task di backup o di replica. Cliccare Close per uscire dal wizard.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-16

Una volta che il wizard per l’aggiornamento del VDDK viene chiuso, compare la finestra per l’installazione della licenza. Cliccare Install License per procedere con l’installazione della licenza acquistata.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-17

Dalla sezione License Manager, cliccare su Activate New License.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-18

Selezionare il metodo di licenziamento (nell’esempio Legacy) e cliccare Next.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-19

Copiare la licenza ricevuta da Micro Focus e cliccare su Activate.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-20

Quando l’attivazione viene correttamente completata, cliccare Close per uscire dal wizard.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-21

Le informazioni sulla licenza correntemente installata sono indicate nel License Manager.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-22

Quando entrambi gli step di aggiornamento VDDK ed inserimento della licenza sono stati completati, è possibile accedere alla dashboard cliccando sulla voce Datacenter dal menu principale.

micro-focus-vm-explorer-7-0-released-23

Micro Focus VM Explorer 7.0 è disponibile come licenza 30-day trial per provare e testare il prodotto. Sono inoltre disponibili guide dettagliate per effettuare l’installazione di VM Explorer e per configurare i job di backup e replica.

signature

Copyright Nolabnoparty. All Rights Reserved.

Altaro VM Backup versione 7.6

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Altaro è un’azienda con un’interessante soluzione di backup specifica per ambienti virtuali VMware vSphere o Microsofto Hyper-V, caratterizzata da un basso costo (adatta soprattutto a realtà PMI). Dopo un lungo periodo di beta, con numerose build, ora è disponibile la nuova versione 7.6.4 di Altaro VM Backup. Altaro VM Backup è una soluzione di Backup e Ripristino di macchine virtuali Hyper-V e VMware studiata appositamente per le piccole e medie imprese. Le sue caratteristiche sono: Operatività rapida: è possibile installare la soluzione e fare il primo backup entro 15  minuti; Deduplica: la migliore del settore […]

The post Altaro VM Backup versione 7.6 appeared first on vInfrastructure Blog.

Veeam Availability Orchestrator GA

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Da oggi è finalmente disponibile il nuovo Veeam Availability Orchestrator, la soluzione per creare e gestire disaster recovery in modo automatizzato. Annunciato durante lo scorso VeeamON, il prodotto è perfetto per gli ambienti medio-grandi che hanno non solo necessità di replicare le proprie macchine virtuali all’interno di un altro datacenter, ma che devono anche produrre documentazione utile ad attestare le attività svolte e le procedure da seguire in caso di failover, automaticamente aggiornata e ripubblicata in base ai cambiamenti dell’ambiente.

Veeam Availability Orchestrator sfrutta la funzionalità di replica nativa in Veeam Backup & Replication per garantire la protezione di tutte le applicazioni negli ambienti VMware vSphere, niente supporto ad Hyper-V per adesso. Sfrutta la replica delle VM a livello immagine, on-site per un’elevata Availability oppure off-site per il disaster recovery, e grazie al supporto per la WAN Acceleration, è possibile ottenere repliche off-site fino a 50 volte più veloci.

Tra i punti di forza del prodotto, troviamo sicuramente la creazione della documentazione e l’automazione. Nel primo caso, è possibile generare report relativi al DR, aggiornando la documentazione in caso in modifiche alle procedure, tenendo conto di chi ha effettuato le modifiche (audit). Relativamente all’automazione, è possibile programmare dei task di DR per verificare che le attività vengano svolte nel modo corretto e grazie alla componente di SureReplica, si potrà avere la certezza del corretto funzionamento della procedura, il tutto corredato da un dettaglio report generato al termine del task stesso.

Licensing

Veeam Availability Orchestrator è disponibile su abbonamento ed è licenziato per VM da proteggere, con un minimo di 10VM, con soluzioni che vanno da 1 a 5 anni. Per poter utilizzare VAO, è necessario anche disporre di Veeam Backup & Replication v9.5 Update 3 con licenza Enterprise Plus.

Per maggiori dettagli sul prodotto, potete visitare il sito web dedicato: https://www.veeam.com/it/availability-orchestrator.html