Archivi categoria: Backup

Micro Focus VM Explorer 7.1 con supporto per vSphere 6.7

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Micro Focus VM Explorer 7.1 con supporto per vSphere 6.7

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-01

Micro Focus ha recentemente rilasciato il nuovo VM Explorer 7.1, una soluzione di backup a costi contenuti per la protezione degli ambienti virtuali VMware vSphere e Hyper-V.

Micro Focus VM Explorer (precedentemente Trilead ed HPE) fornisce le funzioni necessarie per effettuare backup e repliche delle virtual machines in piattaforme cloud differenti come Amazon S3, Microsoft Azure, Rackspace ed OpenStack senza un gateway intermediario. VM Explorer è un valido prodotto adatto per business medio/piccoli ed è fornito di un’interfaccia web molto intuitiva che rende la gestione del software molto semplice.

 

Le novità nella versione 7.1

Supporto per VMware vSphere 6.7

La versione 7.1 introduce il pieno supporto per vSphere 6.7 permettendo la protezione delle virtual machine che girano sull’ultima release di VMware. Il VMware Virtual Disk Development Kit (VDDK) versione 6.7 deve essere installato per abilitare il supporto per i backup incrementali.

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-02

 

Supporto per lo storage HPE 3PAR 3.3.1

Micro Focus VM Explorer 7.1 ora supporta l’ultima versione 3.3.1 dello storage HPE 3PAR.

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-03

 

Risoluzione bug

La versione 7.1 risolve la problematica dell’operazione di browsing degli oggetti del database di Microsoft Exchange permettendo ora una lettura degli oggetti in maniera costante.

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-04

 

Aggiornamento di VM Explorer alla versione 7.1

Scaricare dal sito web Micro Focus l’ultima versione di VM Explorer ed eseguire l’installer. Accettare l’EULA e cliccare su Install per avviare il wizard.

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-05

Cliccare Next per procedere con l’installazione.

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-06

Lasciare la locazione di default e cliccare su Next.

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-07

Cliccare Install per avviare l’installazione.

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-08

Il software viene installato nel sistema.

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-09

Quando l’operazione di installazione viene correttamente completata, cliccare su Finish per uscire dal wizard ed avviare il software.

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-10

 

Aggiornare il VDDK

Quando VM Explorer viene eseguito dopo l’installazione/aggiornamento, è richiesto l’aggiornamento del VDDK per permettere l’esecuzione dei backup incrementali. Cliccare su Install/initialize VD Service.

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-11

Cliccare sul link per scaricare il VDDK corretto.

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-12

Dal sito web VMware, selezionare il VDDK richiesto e cliccare su Download Now.

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-13

Cliccare Browse e selezionare il file in formato .zip VDDK appena scaricato.

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-14

Una volta selezionato il VDDK richiesto, cliccare Initialize VD Service.

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-15

Il VDDK viene correttamente inizializzato. Cliccare su Close per uscire dalla schermata.

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-16

Inizializzato il VDDK inserire la chiave della licenza se è stata acquistata, altrimenti cliccare su OK per eseguire il software in modalità trial.

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-17

La dashboard di VM Explorer 7.1.

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-18

Completata l’installazione, è possibile procedere con la configurazione dei job di backup e replica. Una guida completa per la configurazione di VM Explorer è disponibile per la consultazione.

vm-explorer-7-1-vsphere-6-7-support-19

Micro Focus VM Explorer 7.1 è disponibile per il download come 30-day free trial per provare e testare il prodotto.

signature

Copyright Nolabnoparty. All Rights Reserved.

Nakivo Backup & Replication 7.5 con supporto per vSphere 6.7

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Nakivo Backup & Replication 7.5 con supporto per vSphere 6.7

nakivo-backup-replication-7-5-01

Nakivo ha rilasciato la nuova soluzione di backup Nakivo Backup & Replication 7.5 aggiungendo il supporto per l’ambiente VMware vSphere 6.7.

Nakivo offre una soluzione di backup completa e molto conveniente per la protezione e per il disaster recovery delle piattaforme Hyper-V, VMware e AWS EC2.

 

Novità

Supporto per vSphere 6.7

La nuova versione 7.5 introduce il pieno supporto per l’ultimo rilascio VMware vSphere 6.7 fornendo una completa protezione anche per le virtual machine in esecuzione su questa versione di piattaforma.

 

Advanced Bandwidth Throttling

Per design Nakivo tenta di utilizzare la massima banda disponibile per effettuare i job di backup. Se il business richiede di effettuare dei backup anche durante l’orario di lavoro senza collassare la rete, la funzione Advanced Bandwidth Throttling (la funzione Bandwidth Throttling è stata introdotta nella versione 7.4) permette di controllare la quantità di banda utilizzata per i processi di backup. Questa funzione fornisce diverse opzioni di personalizzazione per la gestione dell’utilizzo della banda tramite regole dedicate (Global o Per job) basate su specifiche necessità.

E’ possibile creare nuove regole per la banda accedendo alla sezione dedicata Bandwidth throttling dal menu Settings > General.

nakivo-backup-replication-7-5-02

 

Cross-Platform recovery

Un’interessante funzione presente nella nuova versione di Nakivo, permette di effettuare il restore delle virtual machine su piattaforme diverse ed si rivela molto utile soprattutto in scenari di ambienti multi-hypervisor. I dischi delle VM possono essere esportati nel formato richiesto e ripristinati in hypervisor diversi indifferentemente dalla piattaforma sorgente.

Dalla Dashboard, cliccare su Recover nel menu principale e selezionare Export backups per avviare il wizard.

nakivo-backup-replication-7-5-03

Dopo aver selezionato il backup della VM da processare, nella sezione Options si deve specificare il formato disco da esportare scegliendo tra VMDK, VHD and VHDX.

nakivo-backup-replication-7-5-04

 

Supporto per EMC Data Domain Boost

La versione 7.5 si integra con l’EMC Data Domain Boost ottimizzando le prestazioni dei backup delle VM (50% più veloce) sfruttando la funzione di deduplica (ratio 17:1) risparmiando spazio storage e riducendo il carico della rete (99%) con la deduplica effettuata alla fonte.

nakivo-backup-replication-7-5-05

 

NETGEAR ReadyNAS VM backup appliance

La nuova versione di Nakivo Backup & Replication può direttamente essere installata sui server NETGEAR ReadyNAS. Integrando l’applicazione direttamente sul NAS vengono migliorate le prestazioni del backup fornendo una completa e vantaggiosa appliance di backup delle VM con tutte le funzioni disponibili, come il software di backup, deduplica e backup nel cloud.

nakivo-backup-replication-7-5-06

Nakivo Backup & Replication 7.5 è disponibile come 30-day trial per provare e testare il prodotto.

signature

Copyright Nolabnoparty. All Rights Reserved.

Veeam Backup for Microsoft Office 365 2.0 rilasciato

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Veeam Backup for Microsoft Office 365 2.0 rilasciato

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-01

Veeam ha rilasciato Veeam Backup for Microsoft Office 365 2.0, la nuova versione della soluzione di backup per l’ambiente Office 365 che introduce il supporto per Microsoft SharePoint.

Veeam Backup for Microsoft Office 365 è ora in grado di soddisfare i requisiti del business in termini di integrità e disponibilità dei dati fornendo la protezione per l’ambiente Office 365, cioè Exchange 365, OneDrive for Business e SharePoint.

 

Community Edition

Veeam introduce la nuova licenza Community Edition per Veeam Backup for Microsoft Office 365, una versione gratuita del prodotto con le seguenti limitazioni:

  • Fino a 10 utenti Exchange online
  • Un massimo di 10 utenti OneDrive for Business associati agli stessi 10 utenti Exchange online
  • Fino a 1TB di protezione per i dati SharePoint

E’ possibile utilizzare il software utilizzando la Community Edition con il limite di 10 utenti.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-02

 

Novità

Supporto per Microsoft SharePoint

Con la nuova release, è ora possibile effettuare dei restore granulari degli oggetti SharePoint come documenti, calendari, librerie o di un intero sito se richiesto. E’ una soluzione che può essere utilizzata nei processi di migrazione o in scenari ibridi.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-03

 

Microsoft OneDrive for Business

Gli oggetti in una cartella OneDrive possono essere ripristinati granularmente utilizzando Veeam Explorer for Microsoft OneDrive for Business. Gli oggetti possono essere ripristinati in un OneDrive di un altro utente o in una cartella di OneDrive, o si possono esportare come file originali o in formato zip.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-04

 

Colore della GUI

La console ora presenta la possibilità di cambiare il colore della GUI come si preferisce. Dalla console posizionarsi su Settings > Color Theme e selezionare il colore preferito fra quelli disponibili.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-05

 

Confrontare gli oggetti nella mailbox

Con Veeam Explorer for Microsoft Exchange, la versione 2.0 offre la funzione di confrontare gli oggetti della mailbox dal backup con l’ambiente di produzione per rilevare proprietà mancanti favorendo il restore delle sole proprietà richieste senza dover ripristinare l’intera casella di posta.

Accedere a Veeam Explorer for Microsoft Exchange ed espandere Site e Mailbox da processare. Accedere all’oggetto da confrontare (Inbox ad esempio) e cliccare sull’opzione Compare with Production dal menu principale.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-06

Inserire le credenziali dell’Administrator di Office 365 e cliccare Connect.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-07

Effettuare un click con il tasto destro del mouse sull’oggetto da processare e selezionare la voce Compare item properties.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-08

La lista delle proprietà dell’oggetto selezionato viene visualizzata.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-09

 

Verifica degli Aggiornamenti

Per mantenere il prodotto sempre aggiornato, la versione 2.0 è ora in grado di effettuare automaticamente un check degli aggiornamenti. Dalla console, cliccare l’icona Settings e selezionare la voce General options.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-10

Per configurare la verifica automatica degli aggiornamenti, posizionarsi nella sezione Updates ed abilitare entrambe le opzioni, quindi cliccare su Apply.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-11

Per effettuare la verifica manuale, cliccare sull’icona Settings e selezionare Upgrade.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-12

Cliccare su Next per procedere.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-13

Il sistema verifica la presenza di nuovi aggiornamenti e notifica se ci sono update disponibili.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-14

 

PowerShell e Restful API

Con l’aggiunta del supporto per OneDrive for Business e SharePoint, un’automazione completa può essere effettuata tramite l’utilizzo di PowerShell o Restful API.

 

Installare Veeam Backup for Microsoft Office 365 2.0

Scaricare Veeam Backup for Microsoft Office 365 2.0 dal sito web Veeam ed eseguire l’installer. Cliccare Next per avviare il setup wizard.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-15

Accettare l’EULA e cliccare su Next.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-16

Selezionare le funzioni che si vogliono installare e cliccare su Next.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-17

Cliccare su Install per procedere con l’installazione.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-18

Il software viene installato nel sistema.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-19

Quando il processo di installazione viene correttamente completato, cliccare su Finish per uscire dal wizard.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-20

Eseguire il software e cliccare su Connect per accedere alla console.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-21

Viene richiesto l’inserimento della licenza. Se non si ha a disposizione una valida licenza, cliccare No per eseguire il software come Community Edition con il limite dei 10 utenti.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-22

La console di Veeam Backup for Microsoft Office 365 2.0.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-23

Una volta che la console principale è stata installata, è possibile procedere con l’installazione di Veeam Explorer for Microsoft Exchange e Veeam Explorer for Microsoft SharePoint per completare il setup.

 

Configurazione

Per configurare le Organization da proteggere e i Backup job, è disponibile alla consultazione questa guida step-by-step.

veeam-backup-microsoft-office-365-2-0-released-24

Con Veeam Backup for Microsoft Office 365 2.0 il proprio ambiente Office 365 può essere ora protetto e recuperabile in caso di necessità.

signature

Copyright Nolabnoparty. All Rights Reserved.

NAKIVO v7.5 with vSphere 6.7 support

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

NAKIVO è un’azienda americana (anche se ha origini russe) che nel corso degli anni (è stata fondata nel 2012) ha sviluppato un’interessante soluzione di backup per ambienti VMWare vSphere, Microsoft Hyper-V, e anche per alcuni ambienti cloud. Dopo aver rilasciato NAKIVO Backup & Replication v7.4 in Aprile 2018, ora hanno rilasciato la nuova release v7.5 che aggiunge il supporto ufficiale a VMware vSphere 6.7, come pure aggiunge nuove funzionalità. L’elenco delle novità è il seguente: VMware vSphere 6.7 Support: NAKIVO Backup & Replication v7.5 is now officially compatible with the latest version of vSphere, allowing […]

The post NAKIVO v7.5 with vSphere 6.7 support appeared first on vInfrastructure Blog.

Veeam Agent for Microsoft Windows 2.2 and Linux 2.0.1

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

La notizia è passata un po’ in secondo piano ma ad inizio mese sono stati annunciati due aggiornamenti per Veeam Agent, sia per la parte Windows che per la parte Linux. L’update arriva a seguito del rilascio dell’Update 3a per Backup and Replication v9.5. Non sono presenti grandi novità ma si parla di miglioramenti nei supporti dei sistemi operativi.

Nella versione per Windows è stato aggiunto il supporto a Windows 10 1803.

Nella versione per Linux sono stati aggiunti i supporti ai seguenti sistemi operativi:

  • Oracle Linux (UEK) R4 U6, R4 U7
  • Oracle Linux (RHCK) 7.5
  • CentOS 7.5
  • RedHat Enterprise Linux 7.5
  • Ubuntu 18.04
  • Fedora 27, 28
  • openSUSE Leap 15
  • SLES for SAP 11 SP4 – 12 SP3

Veeam Backup for Microsoft Office 365 v2

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Nella giornata di oggi è arrivato un importante annuncio per tutti gli utenti che utilizzano Veeam ed Office 365, in quanto è stata rilasciata la versione 2 di Veeam Backup for Microsoft Office 365. Uno dei limiti più grandi del prodotto era l’impossibilità di proteggere ambienti SharePoint e OneDrive for Business, cosa che è adesso è possibile. Il prodotto sbarca sul mercato dopo essere stato annunciato al VeeamON del 2017 e che ha subito un ritardo di circa 5 mesi sulla roadmap.

Veeam Explorer for Microsoft OneDrive for Business permette di effettuare restore granulari direttamente nella propria cartella OneDrive, ma anche all’interno di una cartella di un altro utente, fino ad esportare il file per salvarlo localmente o mandarlo via mail.

Tra le altre novità introdotte, troviamo:

  • Flessibilità nella creazione dei job di backup, per eseguire ricerche e gestire in modo avanzato un grande mole di dati
  • Supporto per Microsoft Teams
  • Utilizzo di Veeam Explorer for Microsoft Exchange per effettuare confronti tra gli oggetti nel caso ci siano state delle modifiche

Community Edition

Era già stata annunciato, ma ora è ufficiale il rilascio della versione Community Edition che offre i seguenti benefici:

  • Maximum number of Exchange Online users: 10
  • Maximum number of OneDrive for Business users: 10 users associated with the same 10 Exchange Online users
  • Maximum amount of SharePoint data protected: 1TB

 

Scarica Veeam Backup for Microsoft Office 365

Nakivo Backup & Replication: Bandwidth Throttling

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Nakivo Backup & Replication: Bandwidth Throttling

nakivo-backup-replication-bandwidth-throttling-01

Nell’ultima versione di Nakivo Backup & Replication 7.4 è presente la funzione di Bandwidth Throttling con lo scopo di poter limitare la velocità del trasferimento dati durante il job di backup.

Bandwidth Throttling è un’opzione utilizzata per limitare la banda che un job di backup o replica può utilizzare per evitare il congestionamento della rete se la rete stessa è già a pieno carico nel momento in cui viene eseguito il job di VM backup o replica. Per default Nakivo Backup & Replication cerca di sfruttare tutta la banda disponibile e nel caso nessun limite sia impostato, le prestazioni della rete possono risentirne compromettendo le prestazioni delle applicazioni. 

nakivo-backup-replication-bandwidth-throttling-02

Questa funzione può rivelarsi molto utile se si ha la necessità di eseguire un job di backup o di replica durante l’orario lavorativo dove in genere la rete è pienamente utilizzata. Per prevenire che un job di backup consumi più della banda permessa, è necessario abilitare la Bandwidth Throttling on a per-job basis per i job di VM backup, backup copy, replica e recovery. Questa funzione può essere utilizzata in tutte le piattaforme supportate da Nakivo (Hyper-V, VMware e AWS).

 

Configurare la Bandwidth Throttling

La configurazione della Bandwidth Throttling è piuttosto semplice e richiede solo pochi passaggi.

Accedere alla console di Nakivo Backup & Replication, digitare le credenziali corrette e cliccare su Log In.

nakivo-backup-replication-bandwidth-throttling-03

Per abilitare la Bandwidth Throttling per un job di backup esistente, dalla Dashboard effettuare un click con il tasto destro del mouse sul job da configurare e selezionare Edit.

nakivo-backup-replication-bandwidth-throttling-04

Posizionarsi nella sezione 5. Options per accedere alla pagina di configurazione della funzione Bandwidth Throttling.

nakivo-backup-replication-bandwidth-throttling-05

Abilitare l’opzione Limit job bandwidth to e specificare la banda che si intende concedere. Cliccare su Save per salvare la configurazione del job.

nakivo-backup-replication-bandwidth-throttling-06

Una volta che il job è stato salvato, durante la prossima esecuzione la banda utilizzata non supererà la soglia impostata.

 

Testare la Bandwidth Throttling

Per testare l’impatto di questa funzione, sono stati creati due nuovi job di backup:

  • Backup VMs BT disabled
  • Backup VMs BT enabled

Entrambi i job di backup processano le stesse virtual machine, quindi sulla stessa quantità di dati viene effettuato il backup.

 

Esecuzione del job di backup job con BT disabilitata

Effettuare un click con il tasto destro del mouse sul job di backup con la funzione Bandwidth Throttling disabilitata e selezionare la voce Run Job.

nakivo-backup-replication-bandwidth-throttling-07

Nakivo come default cerca di utilizzare tutta la banda disponibile con una velocità (Speed), in questo esempio, oltre i 45 MB/s.

nakivo-backup-replication-bandwidth-throttling-08

Il job di backup ha richiesto circa 15 minuti per essere completato.

nakivo-backup-replication-bandwidth-throttling-09

 

Esecuzione del job di backup job con BT abilitata

Per questo test, la Bandwidth Throttling è stata abilitata ed impostata a 10 Mbit/s in un nuovo job di backup.

nakivo-backup-replication-bandwidth-throttling-10

Effettuare un click con il tasto destro del mouse sul job di backup con la funzione Bandwidth Throttling abilitata e selezionare la voce Run Job.

nakivo-backup-replication-bandwidth-throttling-11

Questa volta Nakivo non è in grado di sfruttare tutta la banda, ma viene limitata a 10 MB/s. Il trasferimento dati viene quindi limitato aumentando il tempo richiesto per completare il backup.

nakivo-backup-replication-bandwidth-throttling-12

In questo caso, il job di backup ha richiesto oltre 7 ore per essere completato, molto tempo. Se si avesse la necessità di effetuare dei full backup, la Bandwidth Throttling compromette pesantemente la performance del backup e si dovrebbero invece utilizzare delle finestre di manutenzione dedicate.

nakivo-backup-replication-bandwidth-throttling-13

Naturalmente limitando la banda disponibile, anche il trasferimento dati è limitato. Il vantaggio dell’utilizzao di questa funzione è la possibilità di poter ottimizzare le operazioni di backup e di controllare il traffico di rete.

signature

Copyright Nolabnoparty. All Rights Reserved.

Veeam Backup & Replication: recuperare le GPO

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Uno degli scenari più frequenti che mi capita dover affrontare, quando mi trovo dai clienti, è il recupero delle Group Policy Object che vengono eliminate. Microsoft mette a disposizione diverse armi da questo punto di vista, a cominciare dal Recycle Bin di Active Directory, presente da Windows Server 2008 R2, che permette di recuperare gli oggetti eliminati entro un certo periodo di tempo.

Figura 1 – Recycle Bin AD

Un altro modo per proteggersi, è creare dei backup direttamente dalla console delle GPO, che permette di ripristinare le policy con il valore aggiunto di fare un rollback in caso si sia modificata una policy in modo errato.

Figura 2 – Backup GPO

Esiste anche una terza via, che è quella di utilizzare Microsoft Advanced Group Policy Management, un prodotto presente all’interno della suite MDOP, che permette di effettuare backup avanzati, fare restore, comparazioni e molto altro ancora.

Veeam Restore for Active Directory

Per chi volesse la vita semplificata, è possibile utilizzare Veeam Backup & Replication per fare il recupero degli oggetti Active Directory. Grazie all’integrazione nativa, introdotta dalla versione 8, è possibile ripristinare non solo utenti e gruppi, ma anche GPO eliminate.

NB: il restore funziona solo se si attiva l’Application-Aware Support.

Figura 3 – Ripristino AD Objects

La procedura di recupero è identica a quella adottata per gli altri oggetti, perciò avremo la nostra timeline in cui effettuare il restore, con annesse note.

Figura 4 – Timeline

Figura 5 – Elenco Oggetti

La cosa interessante della soluzione, sta nel poter effettuare le seguenti operazioni:

  • Restore su un Domain Controller
  • Export
  • Compare

Proprio il compare è una di quelle funzioni che può aiutare gli IT admin a fare non solo un ripristino, ma volendo è possibile recuperare solo la parte modificata. Ad esempio, potremmo avere la necessità di ripristinare solo le security policy perché qualcuno ha cancellato i target users.

Figura 6 – Confronto GPO

Non è possibile verificare cosa sia cambiato, ma di sicuro questa funzionalità aiuta parecchio a recuperare gli oggetti eliminati o modificati.

Conclusioni

Veeam Backup & Replication, se utilizzato al meglio, è sicuramente un valido alleato nel ripristino di tutte le tipologie di oggetti della propria infrastruttura IT. Grazie all’integrazione nativa, diventa facile e veloce recuperare gli elementi e riposizionarli all’interno della loro locazione iniziale.