Archivi categoria: exchange

Errore durante condivisione calendario in Outlook

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Se durante la condivisione di un calendario verso un utente si presenta l’errore seguente, il motivo potrebbe risiedere nel fatto che il suggerimento automatico stia proponendo per l’account un indirizzo di posta esteno all’organizzazione e non quello abbinato alla cassetta postale dell’utente. A riguardo si veda Share a contacts folder with others: “If the following…

Pubblicazione articolo sull’implementazione di Let’s Encrypt in IIS 10

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Nei giorni scorsi io e Roberto Massa abbiamo pubblicato su ICTPower.it l’articolo Implementazione di Let’s Encrypt in ambiente Windows Server 2016 che descrive come utilizzare un certificato generato dalla Certification Authority Let’s Encrypt per la pubblicazione tramite HTTPS di Website in IIS 10 in esecuzione su Windows Server 2016.

Colgo l’occasione di questo post per rispondere pubblicamente ad alcuni feedback che mi sono arrivati dopo la pubblicazione circa l’utilizzo di Let’s Encryt per creazione di certificati SAN (Subject Alternative Name) per Exchange.

Sebbene al momento Let’s Encrypt non supporti la generazione di certificati certificati wildcard è possibile generare certificati Subject Alternative Name (SAN). Per un esame dettagliato delle possibilità e dei limiti dell’utilizzo di Let’s Encrypt per i servizi di Exchnage che necessitano di un certificato si veda la pagina wiki sul repository GitHub del tool letsencrypt-win-simple (utilizzato nell’articolo) How to generate a SAN Certificate for Exchange 2016, 2013 & 2010.

Outlook: Avviso di sicurezza

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Utilizzando Outlook con un account Exchange può capitare, specialmente se si è appena installato un certificato pubblico sul server, di ricevere un Avviso di sicurezza del tipo:

Avviso di sicurezza

Questo problema è dovuto al fatto che il Server Exchange è configurato per usare una URL interna come autodiscover e ovviamente questo indirizzo non è incluso nel certificato pubblico.

Per verificare potete usare il comando:

Get-ClientAccessServer -Identity <server exchange> | select AutodiscoverServiceInternalURI  | fl

se il parametro contiene un indirizzo .local allora dovete modificarlo con il comando:

Set-ClientAccessServer -Identity <server exchange> –AutodiscoverServiceInternalURI https://mail.dominio.com/autodiscover/autodiscover.xml

A questo punto se chiudete Outlook e lo riaprite il problema dovrebbe essere scomparso.

Per una verifica potete anche impostare la URL interna per tutti gli altri servizi con i comandi:

Set-ClientAccessServer -Identity <server exchange> –AutodiscoverServiceInternalURI https://mail.dominio.com/autodiscover/autodiscover.xml
Set-WebServicesVirtualDirectory -Identity "<server exchange>\EWS (Default Web Site)" –InternalUrl https://mail.dominio.com/EWS/Exchange.asmx
Set-OABVirtualDirectory -Identity "<server exchange>\OAB (Default Web Site)" -InternalURL https://mail.dominio.com/OAB
Enable-OutlookAnywhere -Server <server exchange> -ExternalHostname "mail.dominio.com" -ClientAuthenticationMethod "NTLM"
Set-ActiveSyncVirtualDirectory -Identity "<server exchange>\Microsoft-Server-ActiveSync (Default Web Site)" -InternalURL https://mail.dominio.com/Microsoft-Server-Activesync

sostituite <server exchange> e mail.dominio.com con i vostri dati.

Office 365: Eliminazione multipla di e-mail indesiderate

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

In questo articolo vedremo come eliminare da una o più mailbox una serie di email indesiderate, come sempre prendendo in esame un caso reale. Un UPS in fault ha cominciato ad inviare email durante tutta la notte recapitandone addirittura 17.000 all’intera organizzazione intasando le mailbox degli utenti con migliaia di messaggi.
Come possiamo supporre l’opzione di eliminarle a mano, se pur più semplice, nel caso specifico non è minimamente percorribile. Per raggiungere il nostro obiettivo avremo bisogno della nostra fidata e indispensabile PowerShell

Configurazione Permission

Per prima cosa dovremo accedere come amministratore al nostro tenant per settare le relative permission all’interno dell’Exchange Admin Center . Questa operazione è fondamentale al fine di poter utilizzare correttamente i cmdlet PowerShell necessari.
Il parametro  DeleteContent appartenente al cmdlet Search-Mailbox richiede che l’utente amministratore sia membro dell’admin role Mailbox Import Export Management (nome dell’admin role scelto durante l’inserimento) mentre lo stesso search-mailbox richiede che l’utente abbia le permission per il ruolo Discovery Management.
In Exchange Admin Center -> Permissions -> Admin Roles aggiungere l’utente amministratore come membro del ruolo Discovery Managementcome indicato in figura 1.
Leggi l’articolo completo in esclusiva sulla nostra community Azure Community.it

Office 365: Eliminazione multipla di e-mail indesiderate

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

In questo articolo vedremo come eliminare da una o più mailbox una serie di email indesiderate, come sempre prendendo in esame un caso reale. Un UPS in fault ha cominciato ad inviare email durante tutta la notte recapitandone addirittura 17.000 all’intera organizzazione intasando le mailbox degli utenti con migliaia di messaggi.
Come possiamo supporre l’opzione di eliminarle a mano, se pur più semplice, nel caso specifico non è minimamente percorribile. Per raggiungere il nostro obiettivo avremo bisogno della nostra fidata e indispensabile PowerShell

Configurazione Permission

Per prima cosa dovremo accedere come amministratore al nostro tenant per settare le relative permission all’interno dell’Exchange Admin Center . Questa operazione è fondamentale al fine di poter utilizzare correttamente i cmdlet PowerShell necessari.
Il parametro  DeleteContent appartenente al cmdlet Search-Mailbox richiede che l’utente amministratore sia membro dell’admin role Mailbox Import Export Management (nome dell’admin role scelto durante l’inserimento) mentre lo stesso search-mailbox richiede che l’utente abbia le permission per il ruolo Discovery Management.
In Exchange Admin Center -> Permissions -> Admin Roles aggiungere l’utente amministratore come membro del ruolo Discovery Managementcome indicato in figura 1.
Leggi l’articolo completo in esclusiva sulla nostra community Azure Community.it

Exchange 2013 imap service not responding from other servers

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Caso molto strano che mi è capitato su un exchange server 2013 CU12: ho abilitato i due servizi imap backend ed imap per un servizio di helpdesk che va a leggere i messaggi tramite appunto protocollo imap.

La cosa molto strana è che facendo un telnet sulla porta 143 da una qualsiasi altra macchina della rete non ottenevo il banner tipico del servizio imap, ottenevo solo una schermata vuota, mentre in locale rispondeva correttamente:

telnet_imap

Tramite il comando “Get-HealthReport ServerName” si vedeva effettivamente che il servizio IMAP.Proxy era effettivamente offline

Quello che ho provato a fare è stato rimetterlo online:

Set-ServerComponentState -Identity ServerName -Component ImapProxy -State Active -Requester HealthAPI

Nell’arco di 30 secondi il servizio ha iniziato a rispondere correttamente e lo vedevo online con un Get-HealthReport:

imap_proxy

Purtroppo devo anche segnalare però che dopo circa 1 mese di funzionamento il servizio si è nuovamente piantato.

Ho dovuto rilanciare il comando per ri-attivarlo….. quindi come workaround al momento dovrò schedulare Set-ServerComponentState in modo che venga eseguito di tanto in tanto, brutta come soluzione ma come dicevo è un workaround….

L’articolo Exchange 2013 imap service not responding from other servers sembra essere il primo su ITXPerience.

Office 365: Migrare le Liste Distribuzione in Gruppi O365

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Recentemente i Gruppi di Office 365 hanno visto un incremento considerevole in termini di utilizzo sia come numero sia come media mensile decretandone il successo nell’ambito della piattaforma Cloud dedicata ad Exchange ed Office.
Differenza tra un Gruppo di Office 365 e una Lista di Distribuzione
Una lista di distribuzione (Distribution List o DL) è un insieme di indirizzi di posta elettronica che è possibile usare per inviare un messaggio o un invito a una riunione a tutti i membri contemporaneamente. Un gruppo di Office 365 include una lista di distribuzione, ma anche gli elementi seguenti…
L’articolo continua su Azure Community a link seguente. Buona lettura.

http://www.azurecommunity.it/2016/08/30/office-365-migrare-le-liste-distribuzione-in-gruppi-o365/