Archivi categoria: exchange

How to schedule an exchange powershell script with task scheduler

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Ecco un veloce esempio di creazione di un task schedulato per eseguire uno script .ps1 in powershell di exchange, non è così semplice come si possa pensare…

I parametri da passare sono:

Program or script: C:\Windows\System32\WindowsPowerShell\v1.0\powershell.exe

Arguments: -NonInteractive -WindowStyle Hidden -command “. ‘C:\Program Files\Microsoft\Exchange Server\V15\bin\RemoteExchange.ps1’; Connect-ExchangeServer -auto; c:\ScriptsExchange\script_name.ps1”

 

Se avete un metodo più semplice postatelo nei commenti, grazie!!

L’articolo How to schedule an exchange powershell script with task scheduler sembra essere il primo su ITXPerience.

Stellar EDB to PST Converter

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Stellar EDB to PST Converter

stellar-edb-pst-converter-01

Stellar EDB to PST Converter è un tool per la conversione di file Exchange Server database (EDB) online ed offline in file PST Outlook. Permette l’estrazione da mailbox singole o multiple a seconda delle esigenze.

Questo tool può essere utilizzato per estrarre mailbox singole o multiple da Server Exchange live ed effettuare la migrazione verso il cloud Office 365 e l’ambiente Hybrid Exchange.

stellar-edb-pst-converter-02

Stellar EDB to PST Converter offre le seguenti funzionalità:

  • Può salvare i dati convertiti nei formati EML, MSG, RTF, PDF ed HTML
  • Supporta le versioni MS Exchange 2016, 2013, 2010, 2007, 2003, 2000 e 5.5
  • Agisce come migratore di Exchange aiutando nell’esportazione delle mailbox offline direttamente in ambienti live Exchange/Office 365
  • Si ha la flessibilità di convertire mailbox singole, multiple o tutte
  • Permette il ripristino di mailbox EDB offline accidentalmente cancellate che risiedono nel Mailbox Retention Period
  • Permette agli utenti di effettuare una preview delle email e ricercare particolari email dopo la conversione

 

Installare Stellar EDB to PST Converter

Scaricare il software dal sito web Stellar ed eseguire l’installer. Cliccare Next per avviare il setup.

Accettare l’EULA e cliccare su Next.

stellar-edb-pst-converter-04

Lasciare la locazione di default e cliccare su Next per continuare.

stellar-edb-pst-converter-05

Lasciare il valore di default e cliccare su Next.

stellar-edb-pst-converter-06

Se richiesto, abilitare icone aggiuntive e cliccare Next.

stellar-edb-pst-converter-07

Cliccare Install per continuare con l’installazione.

stellar-edb-pst-converter-08

Il tool viene installato nel sistema.

stellar-edb-pst-converter-09

Cliccare Finish per uscire dal wizard.

stellar-edb-pst-converter-10

Avviare Stellar EDB to PST Converter e selezionare Registration > Registration per inserire la serial key.

stellar-edb-pst-converter-11

Se si è già in possesso della serial key, selezionare l’opzione I have the registration key e scegliere la voce Online Registration. Cliccare su OK.

stellar-edb-pst-converter-12

Inserire la serial key e cliccare su Register.

stellar-edb-pst-converter-13

Quando l’attivazione è stata completata, cliccare OK.

stellar-edb-pst-converter-14

La procedura di installazione è stata completata.

 

Importare un file EDB

Per convertire un file EDB, dalla dashboard selezionare l’opzione File > Select EDB.

stellar-edb-pst-converter-15

Selezionare la modalità di conversione (Offline EDB nell’esempio) e cliccare sul bottone Open EDB per selezionare il DB da convertire.

stellar-edb-pst-converter-16

Selezionare il file EDB da convertire e cliccare su Open.

stellar-edb-pst-converter-17

Cliccare Start per avviare il processo di conversione.

stellar-edb-pst-converter-18

I vari item vengono caricati nel tool.

stellar-edb-pst-converter-19

Quando il file è stato importato in Stellar EDB to PST Converter, è possibile selezionare ed accedere alle mailbox e alle email contenute nel file EDB caricato.

stellar-edb-pst-converter-20

 

Convertire il file EDB

Una volta che il file EDB è stato importato, è possibile salvare il DB cliccando sull’opzione File > Save.

stellar-edb-pst-converter-21

Selezionare uno dei formati di conversione file supportati (PST nell’esempio) e cliccare Browse per specificare la Destination Path. Cliccare su OK per procedere con la conversione.

stellar-edb-pst-converter-22

Il file EDB viene convertito nel formato selezionato precedentemente.

stellar-edb-pst-converter-23

Quando i dati sono stati correttamente salvati, cliccare su OK per uscire.

stellar-edb-pst-converter-24

Ora accedere ad Outlook e selezionare File > Open & Export > Open Outlook Data File per aprire il file convertito.

stellar-edb-pst-converter-25

Quando la conversione viene eseguita, il tool crea un file PST per ogni mailbox contenuta nel file EDB convertito. Da Outlook selezionare il file PST da aprire.

stellar-edb-pst-converter-26

Il file PST aperto in Outlook.

stellar-edb-pst-converter-27

Stellar EDB to PST Converter è disponibile come 30-dayt trial per provare e testare l’applicazione.

signature

Copyright Nolabnoparty. All Rights Reserved.

Errore durante condivisione calendario in Outlook

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Se durante la condivisione di un calendario verso un utente si presenta l’errore seguente, il motivo potrebbe risiedere nel fatto che il suggerimento automatico stia proponendo per l’account un indirizzo di posta esteno all’organizzazione e non quello abbinato alla cassetta postale dell’utente. A riguardo si veda Share a contacts folder with others: “If the following…

Pubblicazione articolo sull’implementazione di Let’s Encrypt in IIS 10

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Nei giorni scorsi io e Roberto Massa abbiamo pubblicato su ICTPower.it l’articolo Implementazione di Let’s Encrypt in ambiente Windows Server 2016 che descrive come utilizzare un certificato generato dalla Certification Authority Let’s Encrypt per la pubblicazione tramite HTTPS di Website in IIS 10 in esecuzione su Windows Server 2016.

Colgo l’occasione di questo post per rispondere pubblicamente ad alcuni feedback che mi sono arrivati dopo la pubblicazione circa l’utilizzo di Let’s Encryt per creazione di certificati SAN (Subject Alternative Name) per Exchange.

Sebbene al momento Let’s Encrypt non supporti la generazione di certificati certificati wildcard è possibile generare certificati Subject Alternative Name (SAN). Per un esame dettagliato delle possibilità e dei limiti dell’utilizzo di Let’s Encrypt per i servizi di Exchnage che necessitano di un certificato si veda la pagina wiki sul repository GitHub del tool letsencrypt-win-simple (utilizzato nell’articolo) How to generate a SAN Certificate for Exchange 2016, 2013 & 2010.

Outlook: Avviso di sicurezza

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Utilizzando Outlook con un account Exchange può capitare, specialmente se si è appena installato un certificato pubblico sul server, di ricevere un Avviso di sicurezza del tipo:

Avviso di sicurezza

Questo problema è dovuto al fatto che il Server Exchange è configurato per usare una URL interna come autodiscover e ovviamente questo indirizzo non è incluso nel certificato pubblico.

Per verificare potete usare il comando:

Get-ClientAccessServer -Identity <server exchange> | select AutodiscoverServiceInternalURI  | fl

se il parametro contiene un indirizzo .local allora dovete modificarlo con il comando:

Set-ClientAccessServer -Identity <server exchange> –AutodiscoverServiceInternalURI https://mail.dominio.com/autodiscover/autodiscover.xml

A questo punto se chiudete Outlook e lo riaprite il problema dovrebbe essere scomparso.

Per una verifica potete anche impostare la URL interna per tutti gli altri servizi con i comandi:

Set-ClientAccessServer -Identity <server exchange> –AutodiscoverServiceInternalURI https://mail.dominio.com/autodiscover/autodiscover.xml
Set-WebServicesVirtualDirectory -Identity "<server exchange>\EWS (Default Web Site)" –InternalUrl https://mail.dominio.com/EWS/Exchange.asmx
Set-OABVirtualDirectory -Identity "<server exchange>\OAB (Default Web Site)" -InternalURL https://mail.dominio.com/OAB
Enable-OutlookAnywhere -Server <server exchange> -ExternalHostname "mail.dominio.com" -ClientAuthenticationMethod "NTLM"
Set-ActiveSyncVirtualDirectory -Identity "<server exchange>\Microsoft-Server-ActiveSync (Default Web Site)" -InternalURL https://mail.dominio.com/Microsoft-Server-Activesync

sostituite <server exchange> e mail.dominio.com con i vostri dati.

Office 365: Eliminazione multipla di e-mail indesiderate

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

In questo articolo vedremo come eliminare da una o più mailbox una serie di email indesiderate, come sempre prendendo in esame un caso reale. Un UPS in fault ha cominciato ad inviare email durante tutta la notte recapitandone addirittura 17.000 all’intera organizzazione intasando le mailbox degli utenti con migliaia di messaggi.
Come possiamo supporre l’opzione di eliminarle a mano, se pur più semplice, nel caso specifico non è minimamente percorribile. Per raggiungere il nostro obiettivo avremo bisogno della nostra fidata e indispensabile PowerShell

Configurazione Permission

Per prima cosa dovremo accedere come amministratore al nostro tenant per settare le relative permission all’interno dell’Exchange Admin Center . Questa operazione è fondamentale al fine di poter utilizzare correttamente i cmdlet PowerShell necessari.
Il parametro  DeleteContent appartenente al cmdlet Search-Mailbox richiede che l’utente amministratore sia membro dell’admin role Mailbox Import Export Management (nome dell’admin role scelto durante l’inserimento) mentre lo stesso search-mailbox richiede che l’utente abbia le permission per il ruolo Discovery Management.
In Exchange Admin Center -> Permissions -> Admin Roles aggiungere l’utente amministratore come membro del ruolo Discovery Managementcome indicato in figura 1.
Leggi l’articolo completo in esclusiva sulla nostra community Azure Community.it