Archivi categoria: News

SQL Saturday Catania 2018 – Agenda online!

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

L’agenda del SQL Saturday Catania 2018 è online!

L’evento si terrà sabato 19 maggio 2018 presso Free Mind Foundry, Via Sclafani 40, Acireale. Sarà il primo SQL Saturday a Catania ed avrà 2 track che erogheranno sessioni in parallelo per un totale di 12 ore di formazione gratuita SQL Server, ma non solo! In questa edizione, le sessioni sono state raggruppate per livello, nel percorso begineer troverete sessioni di livello 100-200, mentre il percorso advanced ospiterà sessioni più approfondite, di livello 300-400.

Qui trovate l’agenda, è molto interessante!

Per la registrazione, puntate il vostro browser qui, usate l’hashtag twitter #sqlsat728 per farci sapere che parteciperete all’evento!

Fin da ora, ringraziamo gli Sponsor, il loro contributo rende possibile l’organizzazione di eventi come questo: Grazie!

Non mancate!

PASSGIVC – TSQL Advanced for Grouping and Windowing

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Il prossimo webinar del PASS Italian Virtual Chapter è programmato per mercoledì 21 marzo 2018 alle ore 18:00.

Andrea Martorana Tusa (@bruco441) ci spiegherà come utilizzare il linguaggio T-SQL in modo avanzato per effettuare operazioni di grouping e utilizzare le funzioni di windowing, nel webinar dal titolo “T-SQL advanced: Grouping and Windowing”.

Questo è l’abstract:

Lo scopo di questa sessione è esplorare le possibilità offerte del linguaggio T-SQL in termini di aggregazione e calcolo dei dati. C’è molto di più della sola clausola GROUP BY! Con le funzioni di aggregazione e di ranking, si possono calcolare direttamente nella stessa query, totali parziali, totali complessivi, si possono trovare intervalli in serie, selezionare l’ultimo valore non-null, ecc. Le funzioni di windowing si applicano invece ad un set di righe delimitato dalla clausola OVER (una “window” appunto). Le funzioni di windowing non effettuano l’aggregazione del gruppo a livello di riga e non nascondono i dettagli. Così è possibile mostrare dei dati di dettaglio e dei totali nella stessa query. La sessione è basata principalmente su un copioso numero di demo, che consentiranno di esplicitare al meglio i concetti introdotti. Per ogni soluzione, verrà anche valutato l’impatto in termini di performance.

Per effettuare la registrazione, puntate il vostro browser qui.

PASS Marathon Edizione GDPR: Sessioni registrate

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Le sessioni presentate durante l’evento PASS Marathon “Edizione GDPR”, tenuto lo scorso 13 marzo 2018, sono state registrate e sono già disponibili per essere riguardate o viste per la prima volta nel caso non abbiate potuto seguire la diretta.

Ogni video è disponibile accedendo alla pagina della relativa sessione, qui trovate lo schedule completo:

http://www.pass.org/marathon/2018/march/Schedule.aspx

Ricordo che GDPR è l’acronimo di General Data Protection Regulation, parte del Regolamento Europeo 679/2016 sulla protezione dei dati personali. Aziende e professionisti sono tenuti, entro il 25 maggio 2018, ad uniformarsi alle nuove regole in materia di protezione dei dati, pena il rischio di incorrere in pesanti sanzioni.

Buona visione!

Analysis Services Query Analyzer 1.0

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Il 15 Febbraio 2018, Francesco De Chirico (@fdechirico) e Alberto Spelta (@albertospelta) hanno rilasciato la prima versione del tool Analysis Services Query Analyzer (ASQA).

Analysis Services Query Analyzer (ASQA) è integrato in SQL Server Management Studio e facilita l’attività di troubleshooting delle query MDX. Chi di voi ha avuto l’occasione di fare troubleshooting e performance tuning di query MDX ricorderà che si tratta di un’attività complessa, noiosa, che richiede tempo, composta da molte attività ripetitive e manuali che implicano la possibilità di commettere errori.

Analysis Services Query Analyzer esegue automaticamente tutte le attività necessarie alla raccolta dei dati relativi alle prestazioni e alle metriche di una query MDX. Il risultato dell’analisi viene presentato graficamente all’interno di SQL Server Management Studio.

Se scrivete o avete a che fare con query MDX, questo è lo strumento che fa per voi! E’ gratuito e disponibile per il download qui.

Trovate altri dettagli in questi articoli:

Buon divertimento!

Tools Week: SOS February release & SSMS 17.5

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

In perfetta sincronia con la mia sessione su SQL Ops Studio al SQL Saturday di Pordenone dove ho accennato al fatto che il 2017 è stato un anno molto proficuo, non solo per SQL Server, ma per tutta la strumentazione client in generale, ecco che anche il 2018 è iniziato subito con due colpi ben piazzati (in rigoroso ordine cronologico): il rilascio della February release di SQL Operations Studio (la scorsa settimana) e della versione 17.5 di SQL Server Management Studio (ieri).

SQL Operations Studio: February release

Rilascio che comprende diverse migliorie ed aggiornamenti, come ad esempio:

  • Auto-Update

  • Trasformazione da textbox a drop-down della casella “Database” presente nella Connection Dialog

  • Supporto per mantenere la connessione esistente o da cui siamo partiti all’apertura di un nuovo tab “New Query”
  • Risoluzione di alcuni bug presenti nel SQL Editor e nel motore di autocompletamento

Per l’elenco completo di tutti gli aggiornamenti potete, come sempre, fare riferimento alle Release Notes.

SQL Server Management Studio 17.5

Interessanti novità anche per SSMS:

  • Data Discovery and Classification: ancora una interessantissima funzionalità in ottica GDPR (disponibile anche su Azure) che consente di identificare, scoprire, classificare, etichettare i dati sensibili presenti all’interno delle nostre basi dati

 

  • Azure SQL Data Warehouse: introdotto il supporto dell’opzione SkipsRows per il Delimited Text External File Format
  • SQL Data Warehouse: abilitato il pulsante che consente di accedere alla visualizzazione dell’estimated plan

Anche in questo caso per una lista completa di tutti gli aggiornamenti potete fare riferimento alle Release Notes.

SQL Saturday Pordenone 2018 – Download area

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Il materiale (slide e demo) utilizzato durante le sessioni presentate al SQL Saturday Pordenone 2018 è disponibile per il download accedendo allo schedule dell’evento.

Alcune sessioni sono state registrate, il post produzione dei video verrà eseguito nei prossimi giorni, i video saranno pubblicati sul canale UGISS di Vimeo, rimanete sintonizzati, seguiranno ulteriori dettagli!

L’occasione si presta per ringraziare tutto lo staff: Il Consorzio Universitario di Pordenone, i ragazzi che hanno lavorato all’organizzazione dell’evento: Marco Parenzan, Marco Pozzan ed Emanuele Zanchettin, gli Sponsor e tutti gli Speaker. Grazie anche a tutti i 120 partecipanti!

È stata una giornata di formazione ma anche di divertimento, le foto lo dimostrano!

PASSGIVC – Microsoft Business Application Platform

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Il prossimo webinar del PASS Italian Virtual Chapter è programmato per mercoledì 21 Febbraio 2018 alle ore 18:00.

Marco Pozzan (@marcopozzan) ci spiegherà come costruire applicazioni di business in modo veloce con la piattaforma Microsoft Business Application Platform, da cui prende il titolo questo webinar.

Questo è l’abstract:

Nel mondo di oggi è importante che le imprese possano adattarsi e cambiare ad un ritmo rapido. Con la piattaforma Microsoft Business Application Platform, gli sviluppatori base e gli sviluppatori professionali acquisiscono nuovi modi di lavorare e adattarsi in modo più produttivo. Microsoft PowerApps rende facile creare applicazioni ricche senza scrivere codice. Microsoft Flow consente agli integratori di automatizzare rapidamente i flussi di lavoro. Il Common Data Model (CDM) offre un modello di dati comune e un punto di estensibilità facile. Infine attraverso Power BI si ha la possibilità di misurare il processo di Business. In questa sessione, entrerete in contatto con la piattaforma di Microsoft che permette di costruire applicazioni di business in modo veloce.

Per effettuare la registrazione, puntate il vostro browser qui.

Esempi di SQL Graph Database su GitHub

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

SQL Server offre da sempre gli strumenti per gestire i dati gerarchici e le relazioni tra le entità. A volte, però, le relazioni tra le entità possono diventare complesse. Pensiamo ad una relazione molti-a-molti, i database relazionali non dispongono di soluzioni native per questo tipo di legame, che viene comunemente implementato con una tabella di associazione.

SQL Server 2017, grazie all’introduzione di Graph Database, permette di esprimere certi tipi di query più facilmente rispetto ad un database relazionale puro.

Alcuni giorni fa, Perry Skountrianos (@pskountrianos) ha confermato il “pull request” che ho fatto sul repository Microsoft/sql-server-samples di GitHub. Questo repository contiene esempi di codice che spiegano come utilizzare alcune funzionalità di SQL Server, SQL Azure e Azure Data Warehouse. Ogni esempio include il relativo file README.md che spiega come eseguire ed utilizzare il codice.

Nella directory relativa a SQL Graph (sql-server-samples/samples/demos/sql-graph/recommendation-system) troverete tre demo.

La prima spiega come creare e popolare i nuovi oggetti “Graph” ovvero due nuovi tipi di tabelle “Node” e “Edge”. La seconda demo ha l’obiettivo di introdurre la nuova clausola MATCH (T-SQL) usata per eseguire query su Graph DB attraversando i nodi e le relazioni creati nella prima demo. Nell’ultima demo verrà mostrato come costruire un sistema di raccomandazione per le offerte di vendita (basato sul database WideWorldImporters), in grado di determinare i prodotti consigliati sulla base del prodotto che il cliente sta acquistando oppure ha appena acquistato sul nostro ipotetico e-commerce, uno scenario tipico di utilizzo di SQL Graph.

Hai sentito parlare di SQL Graph e vuoi saperne di più? Questi esempi, disponibili su GitHub, sono un ottimo punto di partenza!

Buon divertimento!