Archivi categoria: Office 365

Office 365 errore ADFS “AADSTS50008: Unable to verify token signature.”

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Office 365 errore ADFS "AADSTS50008: Unable to verify token signature."

office365-error-adfs-aadsts50008-01

Cercando di accedere alla casella di posta Office 365 tramite browser, il sistema riporta l’errore ADFS “AADSTS50008: Unable to verify token signature.”

Dopo avere digitato le credenziali nel portale Office 365, il seguente errore viene visualizzato:

AADSTS50008: Unable to verify token signature. The signing key identifier does not match any valid registered keys.

office365-error-adfs-aadsts50008-02

Una volta confermato e verificato che entrambi i servizi ADFS e WAP sono operativi senza problemi, lo stato dei Certificati nella console AD FS è riportato come mostrato nella figura. Il certificato Token-decrypting è aggiornato ad una data recente.

office365-error-adfs-aadsts50008-03

Per risolvere il problema, ho trovato un ottimo articolo presso il blog Robin CM’s IT Blog con i corretti comandi PowerShell da eseguire. Aprire la console di PowerShell e digitare il seguente comando per effettuare la connessione ad Azure Active Directory:

PS C:\ Connect-MsolService -Credential (Get-Credential)

Inserire le credenziali dell’admin Office 365 e cliccare OK.

office365-error-adfs-aadsts50008-04

Ora digitare il seguente comando per specificare il server nel quale è in esecuzione AD FS:

PS C:\ Set-MsolADFSContext -Computer w12r2-adfs01.nolabnoparty.local

office365-error-adfs-aadsts50008-05

Poichè è cambiato il certificato in AD FS, è necessario eseguire il seguente comando per aggiornare il nuovo certificato del token decryption in Azure Active Directory:

PS C:\ Update-MsolFederatedDomain -DomainName nolabnoparty.com

office365-error-adfs-aadsts50008-06

Dopo avere eseguito i comandi PowerShell, la casella mailbox di Office 365 è nuovamente accessibile.

office365-error-adfs-aadsts50008-07

Potrebbero essere necessari alcuni minuti di attesa dopo aver inserito i comandi prima di poter accedere alla mailbox.

signature

Copyright Nolabnoparty. All Rights Reserved.

Stellar EDB to PST Converter

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Stellar EDB to PST Converter

stellar-edb-pst-converter-01

Stellar EDB to PST Converter è un tool per la conversione di file Exchange Server database (EDB) online ed offline in file PST Outlook. Permette l’estrazione da mailbox singole o multiple a seconda delle esigenze.

Questo tool può essere utilizzato per estrarre mailbox singole o multiple da Server Exchange live ed effettuare la migrazione verso il cloud Office 365 e l’ambiente Hybrid Exchange.

stellar-edb-pst-converter-02

Stellar EDB to PST Converter offre le seguenti funzionalità:

  • Può salvare i dati convertiti nei formati EML, MSG, RTF, PDF ed HTML
  • Supporta le versioni MS Exchange 2016, 2013, 2010, 2007, 2003, 2000 e 5.5
  • Agisce come migratore di Exchange aiutando nell’esportazione delle mailbox offline direttamente in ambienti live Exchange/Office 365
  • Si ha la flessibilità di convertire mailbox singole, multiple o tutte
  • Permette il ripristino di mailbox EDB offline accidentalmente cancellate che risiedono nel Mailbox Retention Period
  • Permette agli utenti di effettuare una preview delle email e ricercare particolari email dopo la conversione

 

Installare Stellar EDB to PST Converter

Scaricare il software dal sito web Stellar ed eseguire l’installer. Cliccare Next per avviare il setup.

Accettare l’EULA e cliccare su Next.

stellar-edb-pst-converter-04

Lasciare la locazione di default e cliccare su Next per continuare.

stellar-edb-pst-converter-05

Lasciare il valore di default e cliccare su Next.

stellar-edb-pst-converter-06

Se richiesto, abilitare icone aggiuntive e cliccare Next.

stellar-edb-pst-converter-07

Cliccare Install per continuare con l’installazione.

stellar-edb-pst-converter-08

Il tool viene installato nel sistema.

stellar-edb-pst-converter-09

Cliccare Finish per uscire dal wizard.

stellar-edb-pst-converter-10

Avviare Stellar EDB to PST Converter e selezionare Registration > Registration per inserire la serial key.

stellar-edb-pst-converter-11

Se si è già in possesso della serial key, selezionare l’opzione I have the registration key e scegliere la voce Online Registration. Cliccare su OK.

stellar-edb-pst-converter-12

Inserire la serial key e cliccare su Register.

stellar-edb-pst-converter-13

Quando l’attivazione è stata completata, cliccare OK.

stellar-edb-pst-converter-14

La procedura di installazione è stata completata.

 

Importare un file EDB

Per convertire un file EDB, dalla dashboard selezionare l’opzione File > Select EDB.

stellar-edb-pst-converter-15

Selezionare la modalità di conversione (Offline EDB nell’esempio) e cliccare sul bottone Open EDB per selezionare il DB da convertire.

stellar-edb-pst-converter-16

Selezionare il file EDB da convertire e cliccare su Open.

stellar-edb-pst-converter-17

Cliccare Start per avviare il processo di conversione.

stellar-edb-pst-converter-18

I vari item vengono caricati nel tool.

stellar-edb-pst-converter-19

Quando il file è stato importato in Stellar EDB to PST Converter, è possibile selezionare ed accedere alle mailbox e alle email contenute nel file EDB caricato.

stellar-edb-pst-converter-20

 

Convertire il file EDB

Una volta che il file EDB è stato importato, è possibile salvare il DB cliccando sull’opzione File > Save.

stellar-edb-pst-converter-21

Selezionare uno dei formati di conversione file supportati (PST nell’esempio) e cliccare Browse per specificare la Destination Path. Cliccare su OK per procedere con la conversione.

stellar-edb-pst-converter-22

Il file EDB viene convertito nel formato selezionato precedentemente.

stellar-edb-pst-converter-23

Quando i dati sono stati correttamente salvati, cliccare su OK per uscire.

stellar-edb-pst-converter-24

Ora accedere ad Outlook e selezionare File > Open & Export > Open Outlook Data File per aprire il file convertito.

stellar-edb-pst-converter-25

Quando la conversione viene eseguita, il tool crea un file PST per ogni mailbox contenuta nel file EDB convertito. Da Outlook selezionare il file PST da aprire.

stellar-edb-pst-converter-26

Il file PST aperto in Outlook.

stellar-edb-pst-converter-27

Stellar EDB to PST Converter è disponibile come 30-dayt trial per provare e testare l’applicazione.

signature

Copyright Nolabnoparty. All Rights Reserved.

Veeam Backup per Microsoft Office 365 1.5

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Veeam Backup per Microsoft Office 365 1.5

veeam-backup-office365-15-01

Veeam Backup per Microsoft Office 365 1.5 è l’ultima versione della soluzione di backup di Veeam per la protezione delle caselle di posta Office 365 per garantire la disponibilità del servizio agli utenti.

In una situazione normale, il recupero delle email richiederebbe l’invio di un ticket al supporto Microsoft, non proprio una soluzione ideale perchè il processo può richiedere diverso tempo causando l’interruzione delle normali attività lavorative.

Con Veeam Backup per Microsoft Office 365 è possibile proteggere le installazioni hybrid-cloud delle email oltre a migrare i dati delle caselle di posta tra Office 365 e l’Exchange locale.

veeam-backup-office365-15-02

Rispetto alla precedente versione 1.0, la nuova versione 1.5 introduce alcune novità:

  • Architettura distribuita e scalabile.
  • Supporto del Backup Proxy per alleggerire il carico dal server di gestione.
  • Supporto per repository multipli per i processi di backup e restore dei dati di backup.
  • Supporto per backup e restore di strutture Exchange locali e ibride.
  • Restore di caselle di posta multiple tramite Veeam Explorer per Microsoft Exchange.
  • Supporto per RESTful API e PowerShell cmdlets.
  • Supporto del backup e restore nelle regioni Microsoft Azure Germany e China.

 

Installazione

Veeam Backup per Office 365 1.5 può essere installato su macchine Windows fisiche o virtuali e supporta solo OS a 64-bit. Il prodotto richiede almeno Microsoft Windows Server 2008 R2 SP1 o Microsoft Windows 7 SP1 e il backup delle email è supportato per Microsoft Exchange 2016 o 2013.

Il software è composto da due applicazioni:

  • Veeam Backup Server – utilizzato per effettuare il backup delle caselle di posta aziendali
  • Veeam Explorer for Exchange – utilizzato per ripristinare gli oggetti dai backup

Per installare il prodotto, scaricare dal sito web Veeam il software in formato .ZIP, estrarre i due file ed eseguire l’installer del backup server. Quando il wizard di installazione si avvia, cliccare su Next per procedere con l’installazione.

veeam-backup-office365-15-03

Accettare l’EULA e cliccare su Next.

veeam-backup-office365-15-04

Lasciare la destinazione di default e cliccare su Next.

veeam-backup-office365-15-05

Cliccare su Install per iniziare l’installazione.

veeam-backup-office365-15-06

Il prodotto viene installato nel sistema.

veeam-backup-office365-15-07

Quando la procedura viene completata, cliccare su Finish per uscire dal wizard.

veeam-backup-office365-15-08

La Dashboard di Veeam Backup per Office 365 1.5.

veeam-backup-office365-15-09

 

Licenze

Il prodotto è licenziato per utente e significa che Veeam è in grado di effettuare il backup delle mailbox Personali o di un archivio mail Online Microsoft Office 365 associato all’utente. Caselle di posta condivise o risorse non richiedono una licenza. Se non si effettua un’archiviazione di una casella di posta per 31 giorni, la sua licenza viene revocata e può essere utilizzata per un’altra casella.

La prima cosa da fare prima di configurare il sistema è l’applicazione della licenza per abilitare il prodotto. Da Veeam Backup per Microsoft Office 365 selezionare l’opzione main menu > License.

veeam-backup-office365-15-10

Cliccare su Install per selezionare il nuovo file della licenza.

veeam-backup-office365-15-11

Selezionare il file della licenza ricevuto da Veeam e cliccare su Open.

veeam-backup-office365-15-12

Una volta che la licenza è stata attivata, cliccare su Close.

veeam-backup-office365-15-13

Configurazione

La configurazione dell’applicazione si compone di tre fasi:

  • Aggiunta del Repository e del Proxy
  • Aggiunta della struttura da proteggere
  • Creazione del job di backup

 

Aggiungere Repository e Proxy

Il trasferimento dei dati dalle caselle Exchange mailboxes al repository di backup viene gestita dal Backup Proxy, installato come default sull’host locale. Per scaricare dal carico il server Veeam Backup for Office 365, è possibile aggiungere un nuovo Backup Proxy per migliorare le prestazioni.

Dalla sezione Backup Infrastructure selezionare Backup Proxies e cliccare sul bottone Add Proxy.

veeam-backup-office365-15-14

Specificare il DNS name o l’IP address dell’Host e cliccare Next.

veeam-backup-office365-15-15

Specificare le credenziali di accesso al server specificato e cliccare Next.

veeam-backup-office365-15-16

Il proxy viene installato nel sistema specificato.

veeam-backup-office365-15-17

Quando la procedura è stata completata correttamente cliccare su Finish e procedere con la creazione del repository associata al proxy appena configurato.

veeam-backup-office365-15-18

 

Aggiungere un Repository

Per salvare i backup delle caselle di posta, Veeam Backup per Office 365 supporta le seguenti tipologie di repository:

  • Storage locali del server di backup.
  • Direct Attached Storage (DAS) connessi al server di backup (drive USB/eSATA esterni e volumi RDM).
  • Storage Area Network (SAN).
  • Condivisioni SMB 3.0 (supporto sperimentale). L’account del computer server deve avere i permessi di scrittura sulla rete condivisa.

E’ possibile aggiungere più di un repository ed è raccomandato di prevedere l’utilizzo di uno storage dedicato per le caselle di posta archiviate da Veeam Backup per Office 365.

Per aggiungere un nuovo repository, dalla sezione Backup Infrastructure selezionare Backup Repositories e cliccare sul bottone Add Repository.

veeam-backup-office365-15-19

Inserire un nome per identificare il nuovo repository e cliccare su Next.

veeam-backup-office365-15-20

Specificare il Backup proxy da utilizzare e il Path del nuovo repository.

veeam-backup-office365-15-21

Specificare la retention policy e cliccare su Finish per completare la creazione del Backup Repository.

veeam-backup-office365-15-22

 

Aggiungere una nuova Organization

Per effettuare il backup delle caselle di posta di una nuova struttura, è necessario specificare l’Organization da proteggere. Selezionare la sezione Organizations e cliccare sul bottone Add Org.

veeam-backup-office365-15-23

Specificare Microsoft Office 365 come tipologia di deployment e cliccare su Next.

veeam-backup-office365-15-24

Specificare i parametri richiesti e cliccare su Next.

  • Region – selezionare la regione di Microsoft Azure alla quale appartiene la struttura da proteggere (Default). E’ possibile selezionare Germany o China se il proprio Office 365 appartiene alla corrispondente regione Microsoft Azure.
  • Username and Password – inserire le credenziali per connettersi alla struttura utilizzando il formato user@domain.onmicrosoft.com.
  • Grant impersonation to this user – abilitare questa opzione per archiviare mail anche da caselle di altri utenti.

veeam-backup-office365-15-25

Il sistema si connette alla struttura Office 365 specificata.

veeam-backup-office365-15-26

Quando il processo viene completato correttamente, cliccare su Finish.

veeam-backup-office365-15-27

L’Organization configurata viene ora visualizzata nella lista.

veeam-backup-office365-15-28

 

Configurare il Backup

Per configurare un nuovo job di backup, cliccare sul bottone Backup.

veeam-backup-office365-15-29

Specificare il Name del job e cliccare su Next.

veeam-backup-office365-15-30

Se si ha la necessità di effettuare il backup solo di specifiche caselle di posta, selezionare l’opzione Backup the following mailboxes e cliccare su Add.

veeam-backup-office365-15-31

Selezionare le caselle di posta da proteggere e cliccare OK.

veeam-backup-office365-15-32

Le caselle selezionate sono visualizzate nella lista del backup. Cliccare Next per continuare.

veeam-backup-office365-15-33

Specificare il Backup proxy e il Backup repository da utilizzare e cliccare su Next.

veeam-backup-office365-15-34

Specificare le scheduling options e cliccare su Create per creare il nuovo job di backup.

veeam-backup-office365-15-35

Effettuare un click con il tasto destro del mouse sul backup appena creato e selezionare Start per avviare il job immediatamente.

veeam-backup-office365-15-36

Il job di backup viene eseguito.

veeam-backup-office365-15-37

A seconda della dimensione delle caselle di posta da proteggere, dopo qualche minuto il processo di backup viene completato fornendo alcuni dettagli dei dati processati.

veeam-backup-office365-15-38

 

Ripristinare gli oggetti Exchange

Per navigare tra le caselle di posta soggette a backup e ripristinare gli oggetti Office 365, è necessario installare ed aprire il tool Veeam Explorer for Microsoft Exchange (l’installazione del tool richiede solo pochi click). La prima volta che si accede a Veeam Explorer, è necessario specificare il server Veeam Backup per Office 365 in modo da accedere gli archivi delle caselle di posta protette.

Da Veeam Explorer per Microsoft Exchange, cliccare Add Store e selezionare l’opzione Veeam Backup for Offie 365 server.

veeam-backup-office365-15-39

Se Veeam Backup è installato nello stesso server di Veeam Explorer, è richiesto solo di cliccare Connect nella schermata di login di Veeam Backup. Digitare invece l’IP address e le credenziali di Veeam Backup se installato in un server diverso.

veeam-backup-office365-15-40

Quando Veeam Backup viene connesso correttamente, le caselle di posta protette della struttura soggetta a backup sono visualizzate nell’area Mailbox Stores.

veeam-backup-office365-15-41

Per effettuare il restore di una o più email o caselle intere, selezionare l’oggetto Office 365 da ripristinare e selezionare l’opzione Restore to <mailbox_name> per recuperare la mail direttamente dalla csella. Sono disponibili opzioni aggiuntive per il recupero delle email in una casella di posta differente o come file .PST.

veeam-backup-office365-15-42

 

Supporto per PowerShell e RESTful API

La versione 1.5 introduce il supporto per PowerShell e RESTful API permettendo l’automazione di task come il backup, creazione del tenant e l’installazione di repository suddivisi. La funzione REST API viene abilitata nel main menu > Options > REST API.

veeam-backup-office365-15-43

Sebbene la versione 1.5 è stata rilasciata solo da poche settimane, la versione 2.0 è stata già annunciata durante il VeeamOn 2017 e supporterà SharePoint e OneDrive for Business.

signature

Copyright Nolabnoparty. All Rights Reserved.

Veeam fallisce il backup di Azure AD Connect con l’errore “A VSS critical writer has failed”

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Veeam fallisce il backup di Azure AD Connect con l’errore “A VSS critical writer has failed”

veeam-backup-fails-azureadconnect-01

Il job di backup Veeam fallisce durante il backup di Microsoft Azure AD Connect con l’errore A VSS critical writer has failedError code: 0x800423f4.

La schermata del job di backup visualizza l’errore Failed to call RPC function ” Vss.Unfreeze”… per la virtual machine che presenta il problema.

veeam-backup-fails-azureadconnect-02

Per ottenere maggiori dettagli del problema, aprendo il file di log l’errore indicato è relativo al SQL Server Writer corrotto, probabilmente un aggiornamento Microsoft ha causato in qualche modo questo malfunzionamento. L’errore è il seguente:

A VSS critical writer has failed. Writer Name: [SqlServerWriter].

L’errore come indicato nel file di log Veeam.

veeam-backup-fails-azureadconnect-03

Lo stesso errore nell’Event Viewer di Windows.

veeam-backup-fails-azureadconnect-04

Per risolvere il problema, è necessario effettuare il login al server Azure AD Connect ed accedere al Control Panel. Cliccare sul link Uninstall a program nella categoria Programs.

veeam-backup-fails-azureadconnect-05

Dalla lista dei programmi, selezionare Microsoft SQL Server 2012 Express LocalDB e cliccare su Repair.

veeam-backup-fails-azureadconnect-06

Il programma viene processato con l’operazione di Repair.

veeam-backup-fails-azureadconnect-07

Quando la procedura viene completata, è richiesto il reboot del server. Cliccare Yes per procedere.

veeam-backup-fails-azureadconnect-08

Quando il server Azure AD Connect è stato riavviato, eseguire nuovamente il job di backup.

veeam-backup-fails-azureadconnect-09

Questa volta il backup viene completato correttamente.

veeam-backup-fails-azureadconnect-10

Questo semplice fix ha risolto il problema permettendo di completare correttamente il job di backup garantendo la protezione del server Azure AD Connect.

signature

Copyright Nolabnoparty. All Rights Reserved.