Archivi categoria: VMware

vSphere 6.7 aggiornamento ESXi 6.5 a 6.7 – pt.3

Sorgente: Nolabnoparty | Autore: Paolo Valsecchi

vSphere 6.7 aggiornamento ESXi 6.5 a 6.7 - pt.3

Dopo aver aggiornato la vCSA, per sfruttare i benefici delle nuove funzioni presenti in vSphere 6.7 è necessario effettuare l'aggiornamento di tutti gli host ESXi installati nella propria infrastruttura. La procedura è piuttosto semplice e sfrutta il servizio Update Manager incluso in vSphere 6.7. Blog Serie vSphere 6.7 installazione vCSA 6.7 - pt.1 vSphere 6.7 aggiornare vCSA 6.5 a 6.7 - pt.2 vSphere 6.7 aggiornare ESXi 6.5 a 6.7 - pt.3 vSphere 6.7 aggiornare vSAN 6.6 a 6.7 - pt.4   Aggiornare ESXi 6.5 a 6.7 Per determinare la versione installata degli ESXi nella propria rete, dal vSphere Client posizionarsi nella sezione Summary dell'host e verificare read more

Leggi il resto dell'articolo su: https://nolabnoparty.com

Veeam backup fallisce dopo l’installazione di vSphere 6.7 Update 1

Sorgente: Nolabnoparty | Autore: Paolo Valsecchi

Veeam backup fallisce dopo l'installazione di vSphere 6.7 Update 1

Dopo aver installato VMware vSphere 6.7 Update 1, Veeam backup fallisce dovuto ad un aggiornamento delle API vSphere 6.7 introdotto da VMware. Il job di backup processato fallisce con l'errore "Object reference not set to an instance of an object" (immagine dal tweet di Anton Gostev). Se si utilizza Veeam come soluzione di backup, è consigliato di evitare l'aggiornamento della propria infrastruttura a vSphere 6.7 Update 1 fino a quando il problema non è stato risolto.   Workaround per Veeam Backup Attualmente non c'è una soluzione definitiva per questo problema ma Veeam ha fornito una soluzione temporanea per permettere il corretto completamento del job di backup. In read more

Leggi il resto dell'articolo su: https://nolabnoparty.com

vSphere 6.7 aggiornare vCSA 6.5 a 6.7 – pt.2

Sorgente: Nolabnoparty | Autore: Paolo Valsecchi

vSphere 6.7 aggiornare vCSA 6.5 a 6.7 - pt.2

Se il proprio ambiente vSphere è configurato con la versione 6.0 o superiore, è possibile migrare in maniera semplice il vCenter Server alla versione 6.7 tramite il tool di migrazione fornito con vSphere 6.7. Rispetto ad una nuova installazione della vCSA, l'aggiornamento è il metodo preferito da utilizzare in ambienti complessi o dove la configurazione fatta nel vCenter Server originale richiede molto tempo per essere completata. Attualmente l'aggiornamentp diretto della vCSA alla versione 6.7 è supportato dalla vCSA 6.0 o 6.5/6.5 U1 ma è stato già annunciato l'imminente rilascio della vCSA 6.7 Update 1 con il supporto dell'aggiornamento anche dalla versione versione 6.5 U2. Sebbene il processo read more

Leggi il resto dell'articolo su: https://nolabnoparty.com

Migrare on-premises virtual machine in AWS

Sorgente: Nolabnoparty | Autore: Paolo Valsecchi

Migrare on-premises virtual machine in AWS

L'AWS Server Migration Server (SMS) permette la migrazione di una o multiple virtual machine on-premises in AWS in modo semplice e centralizzato. Questo articolo è stato scritto per il blog StarWind e può essere consultato in questa pagina. L'articolo illustra la procedura per schedulare ed automatizzare le repliche richieste per gestire la migrazione dei server utilizzando il servizio AWS SMS. Prima di installare i componenti richiesti per migrare le virtual machine in AWS, entrambi gli ambienti AWS e vSphere devono essere configurati opportunamente. Quattro passaggi principali sono richiesti per completare la procedura: Scaricare l'appliance AWS Server Migration Service Creare l'utente IAM in AWS utilizzato read more

Leggi il resto dell'articolo su: https://nolabnoparty.com

vSphere 6.7 installazione vCSA 6.7 – pt.1

Sorgente: Nolabnoparty | Autore: Paolo Valsecchi

vSphere 6.7 installazione vCSA 6.7 - pt.1

Quando viene pianificato l'aggiornamento della propria infrastruttura virtuale all'ultima VMware vSphere 6.7 release, la prima operazione da effettuare è l'installazione della vCSA. Il processo di aggiornamento deve essere pianificato attentamente per evitare l'interruzione dei servizi o la perdita di dati. Poichè il primo componente vSphere da configurare è sempre il vCenter Server, si ha l'opzione di effettuare una nuova installazione o un aggiornamento da una versione precedente. Attualmente l'aggiornamento diretto della vCSA alla versione 6.7 è supportato dalla vCSA 6.0 o superiori con esclusione della 6.5 U2 ma è stato già annunciato durante il VMworld 2018 US che la migrazione dalla 6.5 U2 alla 6.7 sarà supportata con l'imminente read more

Leggi il resto dell'articolo su: https://nolabnoparty.com

Sostituire un host danneggiato nel cluster vSAN

Sorgente: Nolabnoparty | Autore: Paolo Valsecchi

Sostituire un host danneggiato nel cluster vSAN

Quando un host ESXi membro del cluster vSAN si danneggia per qualsiasi motivo, è opportuno sostituirlo il prima possibile per evitare perdita di dati. Può capitare che un host si danneggi o che l'installazione dell'ESXi si corrompa con il risultato di interrompere i servizi forniti. Se il cluster vSAN ha un buon design, i dati salvati nello storage vSAN sono ancora accessibili anche se un host si danneggia, ma l'integrità dei dati e la disponibilità non può essere garantita se anche un secondo host accusa dei problemi. L'hardware danneggiato deve essere sostituito e l'ESXi reinstallato celermente lasciando possibilmente i dischi utilizzati read more

Leggi il resto dell'articolo su: https://nolabnoparty.com