Come studiare VMware NSX senza poterlo provare

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Uno dei problemi che c’è con VMware NSX è che, nonostante tutto, il suo codice rimane ad accesso limitato: ad oggi NON esiste ancora un modo per farne l’evaluation or avere codici trial (in realtà appena installato già è in trial mode per 60 giorni). Questo perè ancora oggi il suo codice è disponibile solo dal sito Nicira. Neppure i partner VMware (a meno che non abbiano la competenza relativa alla Network Virtualization) hanno accesso al dowload del prodotto. Il modo più veloce per ottenerlo è seguire uno dei corsi ufficiali: il mese scorso avevo […]

The post Come studiare VMware NSX senza poterlo provare appeared first on vInfrastructure Blog.

Installare VMware ESXi 6.0 dalla chiavetta USB

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Installare VMware ESXi 6.0 dalla chiavetta USB

esxi60installfromusb01

Per rendere più veloce il processo di installazione del nuovo host, con una semplice procedura è possibile installare VMware ESXi 6.0 direttamente dalla chiavetta USB.

Per eseguire l’installazione sono necessari tre componenti principali:

  • Una chiavetta USB con una capacità di almeno 2 GB
  • Il file ISO VMware ESXi 6.0
  • Il tool UNetbootin per rendere la chiavetta bootabile

 

Procedura

Avviare il tool UNetbootin e selezionare nella riga Diskimage il file ISO scaricato dal sito VMware. Verificare che il Drive indicato per l’installazione sia corretto, quindi cliccare su OK.

esxi60installfromusb02

I file di installazione di ESXi 6.0 vengono copiati nella chiavetta.

esxi60installfromusb03

Quando il processo viene completato, cliccare su Exit per chiudere il tool.

esxi60installfromusb04

Inserire la chiavetta USB nel server da installare ed accenderlo. Ricordare di verificare la corretta sequenza di boot (USB per primo) nella configurazione del BIOS del server.

Il sistema effettua il boot dalla chiavetta USB e avvia la fase di loading dell’installer di ESXi 6.0.

esxi60installfromusb05

Quando l’installazione è completa, compare la schermata principale della console di ESXi 6.0.

esxi60installfromusb06

Questo metodo rende il processo di installazione più veloce rispetto all’installazione tipica da CD e permette agli amministratori di risparmiare parecchio tempo.

firma

Copyright NoLabNoPartY. All Rights Reserved.

Installare Horizon 6 – Parte 4 – Configurazioni Iniziali

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

In questo articolo vedremo come configurare per la prima volta Horizon View. Configureremo i componenti pe rlavorare con vCenter per creare e gestire i desktop pools. Collegatevi al View Administrator: 1. aprite il vostro browser. 2. Andate all’indirizzo https://view_connection_server_addr/admin 3. Collegatevi con l’account amministratore che avete scelto (o con un account membro …

Continue reading

Migrare da vCenter su MS-Windows al vCenter Server appliance

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Un tassello mancante dall’introduzione di del vCenter Virtual Appliance (VCSA) è uno strumento che possa consentire la migrazione tra le due piattaforme sia per il sistema operativo che per il database. La risposta a questa esigenza arriva, ancora una volta, dai flings di VMware, trattasi quindi di un software distribuito “as is” quindi è necessario leggere attentamente requisiti e limiti e considerare che in specifiche situazioni la migrazione potrebbe non essere “smooth”. Il VCVA Converter Appliance è una VM che consente di migrare il vCenter Server su Windows con un DB esterno basato su Microsoft SQL, verso il vCenter Server Appliance usando il DB embedded ovvero vPostgres database. Il risultato sarà che il sistema target appliance utilizzerà lo stesso IP del vCenter di partenza. Tra i requisiti:

  • vCenter Server su Windows a partire da vSphere 5.5
  • la versione del VCSA (target) dovrà corrispondere al vCenter di partenza (esempio da vCenter Server Windows 5.5u1 verso VCSA 5.5u1)
  • il VCSA dovrebbe essere configurato con lo stesso numero di CPU e la stessa quantità di memoria del vCenter Windows
  • tutte le componenti di vCenter (Inventory Service, vSphere Web Client, VMware Single Sign On) devono essere installate sullo stesso host del vCenter Server
  • Il DB server deve essere esterno ovvero SQL Server e vCenter Server devono risiedere su host separato
  • il DB server supportato è Microsoft SQL è 2008R2
  • l’appliance per la migrazione deve essere in grado di comunicare sia con il vCenter sorgente ed il relativo DB server e con il VCSA di destinazione,

Tra le limitazioni della versione 0.9

  • SQL Express Database non è supportato
  • Gli script degli allarmi non vengono migrati
  • Le configurazioni legate alla Linked Mode non vengono migrate
  • i plug-in non vengono migrati
  • la migrazione richiede il downtime del vCenter Server

Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina relativa al flings.

Come eseguire vSphere 6.0 in un lab

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Con l’uscita di vSphere 6.0, molti vorranno provarlo in ambiente di laboratorio o test (prima di portarlo direttamente in produzione). Per la creazione di un lab è possibile continuare ad utilizzare le pratiche suggerite per quanto riguarda vSphere 5.x (vedere ad esempio Realizzare un lab vSphere 5): o si utilizzano almeno 2 server fisici (meglio 3 se volete provare anche VSAN) o, più realisticamente, si lavora in un ambiente nested (all’interno di un ambiente di virtualizzazione) sfruttando un server ESXi o una macchina con Workstation (o Fusion). Ovviamente esistono anche altri modi per testare i […]

The post Come eseguire vSphere 6.0 in un lab appeared first on vInfrastructure Blog.

Blog italiani (e in italiano) nel mondo IT/ICT