Nuovi nomi per le certificazioni Citrix

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

“In linea con un’iniziativa di branding a livello aziendale”: inizia così l’articolo pubblicato sul blog di Citrix nel cercano di giustificare l’ennesimo cambio di nome delle certificazioni. Forse “in linea con un’abitudine aziendale” sarebbe stato più corretto…. In realtà non si tratta di un grande stravolgimento, tuttavia la dicitura “App & Deskstop” è stata sostituita […]

vSphere Web Client Short Cuts

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

L’ottima Cormac Hogan oggi ha pubblicato un post con cui elenca gli shortcurts disponibili sul vSphere Web Client.
Eccoli:


Ctrl + Alt + 1 = Go to Home View
Ctrl + Alt + 2 = Go to vCenter Home View
Ctrl + Alt + 3 = Go to the Hosts & Clusters View
Ctrl + Alt + 4 = Got to the VM & Templates View
Ctrl + Alt + 5 = Got to the Datastores View
Ctrl + Alt + 6 = Go to the Networks View
Ctrl + Alt + S = Place cursor in the Search field

50 anni di BASIC

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Il BASIC (Beginner’s All-purpose Symbolic Instruction Code) è (o almeno è stato) un importante linguaggio di programmazione general-purpose di alto livello nato ben mezzo secolo fa: nel 2014 si festeggiano i primi 50 anni del BASIC. Le origini del BASIC vanno ricercate presso il Dartmouth College, nello stato americano del New Hampshire, dove nel 1964 […]

Citrix festeggia 25 anni di attività

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

17 aprile 1989: in quella data nasceva Citrix Systems. Dopo 25 anni di attività, Citrix festeggia il suo compleanno con un breve video che ripercorre gli sviluppi e le conquiste di questa società, accompagnato da una lettera di Mark Templeton e David Henshall (che allego integralmente in inglese): On April 17, 1989, Citrix was founded by […]

Windows XP: Errore MsMpEng.exe in fase di avvio

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Come sappiamo Microsoft ha cessato il supporto a Windows XP già dall’8 di Aprile, creando non poche preoccupazioni a chi ancora usa il solido S.O.
Anche se il supporto ufficiale è terminato e la casa madre ha garantito gli update del suo antivirus Security Essentials, fino al 2015. Purtroppo sembra che molti utenti stiano rilevando anomalie di funzionamento al sistema operativo, dopo il login non viene visualizzato il desktop, lentezza esasperante e il seguente messaggio d’errore:

Non è ben chiaro se si tratti di un bug nell’ultimo update del software o una chiara volontà da parte di Microsoft di dismettere l’antivirus, fatto sta che ci si ritrova con il computer bloccato.

Per il momento la soluzione migliore è quella di disinstallare il prodotto. Se ci si trova con il pc inutilizzabile l’unico modo è passare dalla modalità provvisoria.
La modalità provvisoria ci permette di avviare il sistema operativo con il minimo dei driver e delle applicazioni, in modo da poter agire sul sistema altrimenti bloccato.
Per accedervi occorre premere ripetutamente il tasto F8 della tastiera non appena si preme il tasto per avviare il pc.
NB: Il tasto F8 è uno standard abbastanza rispettato, tuttavia alcuni produttori possono aver previsto una procedura differente per entrare nella modalità provvisoria. In tal caso bisogna far riferimento al manuale.
Dato che in modalità provvisoria il servizio Windows Installer non è in grado di funzionare non sarà possibile rimuovere il Microsoft Security Essentials, tuttavia possiamo disabilitarne il servizio.
Da START – Esegui digitiamo services.msc e attendiamo il caricamento dello Snap In, dopodiché cerchiamo nell’elenco la voce Microsoft Antimalware Service.
Individuato il servizio apriamolo con il doppio clic e, nel campo Tipo di avvio, scegliamo Disabilitato.
A questo punto confermiamo con Ok e riavviamo il pc. Se tutto è andato per il verso giusto il computer non sarà più bloccato e potremmo rimuovere in tutta tranquillità il prodotto. 
Rechiamoci in START – Pannello di controllo – Installazione applicazioni, selezioniamo il software Microsoft Security Essentials e clicchiamo su Rimuovi.

L’ultima operazione da fare è dotarsi di un nuovo antivirus.

SSD: una panoramica

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

Negli ultimi anni i solid state drives (ssd) stanno avendo parecchio successo sia negli ambienti enterprise che negli ambienti home. Cerchiamo di capire le differenze tra le varie tecnologie presenti sul mercato:
Gli storage ssd sono basati su memorie  flash (wikipedia le definisce  electronic non-volatile computer storage medium that can be electrically erased and reprogrammed.) di tipo NAND o NOR. Le più comuni sono le NAND che a differenza delle DRAM, non sono volatili, sono meno costose ma anche meno performanti e con un ciclo di vita a termine: solo un certo numero di scriutture possono essere fatte su una flash, poi diventa inutilizzabile.
Ci sono tre tipi di NAND flash: single-level cell (SLC), multi-level cells (MLC), enterprise multi-level cells eMLC.
Nelle prime (SLC) ogni cella contiene un singolo bit mentre nelle SLC ogni cella può contenere più bits, di conseguenza le MLC sono più economiche ma hanno un ciclo di vita più breve. Le eMLC riducono il rischio di errori, si trovano a metà tra SLC e le MLC in termini di costo e ciclo di vita.

Approssimativamente le 3 tecnologie raggiungono:

SLC: 100,000 write cycles, most expensive
MLC: 3,000 – 10,000 write cycles, least expensive
eMLC: 20,000 – 30,000 write cycles, somewhere in between

Le interface utilizzate per accedere allo storage SSD sono HBA di tipo SATA e SAS, e le più veloci PCI-E.

Vsphere 5.5 utilizza lo storage SSD per:  Host swap cache (dettagli qui),  Virtual Flash (dettagli qui) e per la nuova VSAN (dettagli qui)

VMware annuncia la disponibilità di Horizon 6 con la pubblicazione delle applicazioni

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedin

VMware ha annunciato la nuova release di Horizon, piattaforma per la gestione e distribuzione di desktop e applicativi. La più importante notivà della versione 6 di Horizon è l’introduzione del supporto alla Server Based Computing (SBC), cioé la possibilità di pubblicare in modalità seamless applicazioni installate in ambiente Remote Desktop Service Host (RDSH). Oltre ad […]

Blog italiani (e in italiano) nel mondo IT/ICT